Pro 14: gli Scarlets fermano Glasgow

Si è disputato ieri il diciannovesimo turno del campionato celtico di rugby.

Allungano i Cheetahs nella corsa playoff e staccano nettamente Cardiff, che cade in Sud Africa con una meta di punizione data a tempo ampiamente scaduto e fallisce così l’aggancio alla terza posizione. In vetta nella conference A vince il Munster con i Kings, mentre Glasgow cede nettamente agli Scarlets, che così nella conference B restano in scia a un Leinster che batte nettamente le Zebre. Per i playoff giochi quasi chiusi, mentre Ulster e Treviso restano in corsa per un posto per lo spareggio europeo.

PRO 14 – DICIANNOVESIMA GIORNATA

Ospreys – Connacht 39-10
Edimburgo – Ulster 20-32
Southern Kings – Munster 22-39
Benetton – Newport 29-27
Scarlets – Glasgow 26-8
Leinster – Zebre 41-6
Cheetahs – Cardiff 29-27

PRO 14 – CLASSIFICHE

Conference A: Glasgow 70; Munster 63; Cheetahs 57; Cardiff 48; Ospreys 40; Connacht 34; Zebre 22
Conference B: Leinster 69; Scarlets 65; Edimburgo 59; Ulster 51; Benetton 50; Dragons 18; Kings 9

Foto – Instagram/scarlets_rugby

Un commento su “Pro 14: gli Scarlets fermano Glasgow

  1. Vittoria fondamentale in chiave play off, anche se non ce la matematica della semifinale in casa, cmq ci permette di andare ad Edimburgo e fate turnover totale..
    La partita di ieri aveva in se tanti spunti sia di natura tecnica che tattica. Da un lato la sfida tra i due tecnici che sembrano contendersi la panchina del Galles…
    In campo oltre ad un Patchell risentito per il poco spazio in nazionale, questa era anche l ultima partita in casa si regular season e con la vittoria si sono salutati in modo dignitoso tutti i vari partenti, pedine fondamentali degli Scarlets degli ultimi anni e che in un certo senso chiudono un ciclo. Dalla prossima stagione cambieranno un po’ di gerarchie nell’ rotazioni e parecchie giovani dovranno dimostrare la loro maturità.
    Quanto alla partita di ieri, niente di entusiasmante, o quanto meno non sono gli Scarlets spumeggianti dello scorso anno, non possono esserlo per via Delle troppe assenze. Ma sono diventati una squadra consistente, che non perde la bussola quando il gioco proposto non si traduce in punti. Altra prestazione difensiva di to livello, con un pack che ha distrutto quello scozzese ed un Patchell molto inspirato..il giovane Nicholas tutto sommato ha retto il confronto con un vecchio volpon come DTH, anche se è stato uccellato una volte per tempo…
    Dovrebbero essere 18 o 19 i mesi di imbattibilità casalinga….

Rispondi