Zebre, tanti azzurri per la sfida di Dublino

Michael Bradley ritrova tanti nazionali in vista del duro match contro Leinster.

Nove novità rispetto all’ultimo match giocato contro i Glasgow Warriors, il ritorno di tanti nazionali a riposo con gli scozzesi dopo il 6 Nazioni e 100 caps conquistati in bianconero dal pilone Dario Chistolini. Sono queste le notizie più interessanti nel XV delle Zebre che domani pomeriggio affronteranno il Leinster in una durissima trasferta a Dublino.

Nella posizione di estremo si rivede Matteo Minozzi – fresco della candidatura ad MVP del Sei Nazioni 2018 – il quale condividerà il proprio reparto arretrato con Gabriele Di Giulio e Mattia Bellini. Giulio Bisegni torna ad indossare la maglia n° 13 e farà coppia con l’ormai collaudato Faialaga Afamasaga, mentre la mediana sarà composta da Carlo Canna all’apertura e da Marcello Violi nel ruolo di mediano di mischia.

Nel pacchetto di mischia Valerio Bernabò è stato promosso in terza linea e scenderà in campo a fianco di un ritrovato Jacopo Sarto e di David Sisi, spostato dalla seconda linea a n° 8. Leonard Krumov sarà nuovamente schierato nel reparto di seconda linea assieme a George Biagi, ristabilitosi questa settimana da un infortunio muscolare, mentre la prima linea vedrà come protagonisti Dario Chistolini, Oliviero Fabiani e Andrea Lovotti.

Partita speciale, inoltre, quella di Dublino per Dario Chistolini, il quale, varcando il tunnel della RDS Arena taglierà il traguardo dei 100 caps con la maglia delle Zebre Rugby. Chistolini sarà dunque il terzo centurione nella storia della franchigia con sede a Parma dopo Andrea De Marchi (108 presenze) e Guglielmo Palazzani (103).

ZEBRE

15 Matteo Minozzi, 14 Gabriele Di Giulio, 13 Giulio Bisegni, 12 Faialaga Afamasaga, 11 Mattia Bellini, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 David Sisi, 7 Jacopo Sarto, 6 Valerio Bernabò, 5 George Biagi, 4 Leonard Krumov, 3 Dario Chistolini, 2 Oliviero Fabiani, 1 Andrea Lovotti
In panchina: 16 Roberto Tenga, 17 Andrea De Marchi, 18 Cruze Ah-Nau, 19 Eduardo Bello, 20 Luhandre Luus, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Serafin Bordoli, 23 Giovanbattista Venditti

Foto – Instagram/zebrerugby

4 commenti su “Zebre, tanti azzurri per la sfida di Dublino

  1. una panca più di rinoceronti che di zebre! I problemi permit/accademie delle franchigie ormai sono davvero ineludibili

  2. Al di là della terza in emergenza, la squadra titolare non è male. Peccato che la panchina all’inizio con 4 piloni e 1 tallonatore pensavo fosse uno scherzo o un errore…
    (Se Biagi non era al 100% me lo portavo in panca con Bernabò in seconda e Luus – che secondo me è meglio in terza che al tallonaggio – in terza linea). In bocca al lupo

Rispondi