Mondiali 2019: World Rugby interviene sull’affaire Spagna

Il governo mondiale vorrebbe il replay di Belgio-Spagna e deciderà della questione equiparati.

World Rugby ha annunciato con un comunicato le sue intenzioni riguardo alla ormai famosa sfida tra Belgio e Spagna, match che ha deciso la qualificazione della Romania alla prossima Rugby World Cup. E il governo mondiale del rugby sarà chiamato a dare risposte chiare e certe sui tanti temi sul tavolo, anche se già ha fatto sapere che la ripetizione del match sarebbe la scelta migliore. E, intanto, la qualificazione a Giappone 2019 resta sospesa, mentre chi sicuramente esce sconfitto da questo scandalo è Rugby Europe e il suo presidente Octavian Morariu, la cui credibilità è ormai nulla. Ecco il comunicato.

“World Rugby convocherà un comitato indipendente per le controversie per esaminare le questioni derivanti dalle Rugby Europe Championship 2017 e 2018, gare che sono coincise con il processo di qualificazione europea per la Coppa del mondo di rugby 2019.

World Rugby era già profondamente preoccupata per le circostanze che hanno preceduto la partita Belgio-Spagna, un match decisivo per la qualificazione alla rassegna iridata. Nello specifico, è preoccupante il processo con il quale Rugby Europe ha deciso di designare per l’incontro una terna arbitrale non neutrale ed è preoccupante anche la modalità con la quale non ha preso in considerazione i dubbi sollevati dalla federazione spagnola.

Pur riconoscendo la responsabilità di Rugby Europe nell’analizzare i match relativi alla propria competizione, dato il contesto e il significato della partita, World Rugby si è immediatamente mossa per richiedere informazioni relative ai suddetti problemi a Rugby Europe e alle Federazioni coinvolte. Dopo aver preso in considerazione tutte le informazioni disponibili, il World Rugby Executive Committee e il Rugby World Cup Board hanno ritenuto che una ripetizione del match sarebbe stato nel migliore interesse del gioco.

Da quando ha espresso questa opinione, nuove informazioni relative all’eleggibilità di alcuni giocatori nella Rugby Europe Championship sono state presentate a World Rugby dalle Federazioni partecipanti. Considerate queste informazioni relative a potenziali violazioni dei regolamenti del World Rugby, e data la complessità e l’interconnessione dei problemi, è necessaria una revisione completa e indipendente. Questo è nel migliore interesse di sport, squadre e tifosi ed è pienamente supportato da Rugby Europe.

Il presidente del panel giudiziario indipendente di World Rugby, Christopher Quinlan QC, è stato incaricato di formare e convocare il comitato per le controversie d’urgenza, in base alle regole di partecipazione alla Coppa del Mondo 2019, al fine di raggiungere la certezza il prima possibile. Una giuria indipendente indipendente è stata nominata da Rugby Europe per esaminare la condotta dei giocatori dopo il fischio finale della partita tra Belgio e Spagna”.

4 commenti su “Mondiali 2019: World Rugby interviene sull’affaire Spagna

  1. Ahia…si va verso il pastroccione…che forse in una situazione con una terna non indipendente e giocatori forse non eleggibili da una parte e dall’altra non era facile da evitare. La ripetizione della partita sulla base della terna arbitrale per me e’ un precedente pericolosissimo che andava evitato. In termini di eleggibilita’ se analizzano la questione di questa partita a rigor di logica dovrebbero rivedere tutte le partite del torneo in cui quei giocatori son stati schierati pero’…

Rispondi