Galles: sarà Pivac il prossimo ct?

Il Galles si pensa già al dopo Warren Gatland al termine della RWC 2019 e il coach degli Scarlets è in pole position.

Lo ha ammesso lui stesso, parlando di incontri informali con la Federazione gallese. Wayne Pivac dovrebbe essere il prossimo ct del Galles al termine della Rugby World Cup 2019 in Giappone che segnerà la fine della lunga avventura di Warren Gatland sulla panchina britannica.

“Non era nulla di formale, niente di cui parlare, solo una chiacchierata attorno al mio contratto qui (agli Scarlets), perché ho appena rinnovato. Come potete aspettarvi, sono sicuro che tutti i migliori tecnici che lavorano in Galles avranno avuto questi incontri” ha dichiarato il tecnico. E, secondo i ben informati, sono lui e Dave Rennie, attuale tecnico dei Glasgow Warriors, i favoriti per il posto.

Wayne Pivac, neozelandese come Gatland, è un ex ufficiale di polizia, rugbista ‘part-time’ che ha vestito la maglia di North Harbour. Come tecnico, invece, Pivac ha esordito ad Auckland, per poi passare dal 2004 al 2007 alla guida delle Fiji, dove ha anche contribuito a vincere i Mondiali 2005 alla nazionale 7s. Nel 2007 torna come tecnico a North Harbour per un anno, poi torna ad Auckland fino al 2014, quando arriva in Galles alla guida degli Scarlets.

Foto – Instagram/scarlets_rugby

2 commenti su “Galles: sarà Pivac il prossimo ct?

  1. Ieri Pivac ha rilasciato una bella intervista, ovviamente sarà contento del momento attuale della squadra, anche se il difficile arriva ora con il match in casa contro Glasgow e la trasferta ad Edinburgo, due partite vitali per il proseguimento dell avventura in Celtic.
    Prima di parlare del capitolo nazionale, ieri Pivac ha confermato che North è sempre più lontano da Llanelli, più probabile che vada a Cardiff vista anche la partenza di Curthberth. Pivac sa che le finestre internazionali sono le fasi di stagione dove la squadra soffre di più a livello di risultati, drammatico è stato questo 6N, dove si è vinta una partita su 4, per cui la campagna acquisti sarà concentrata sull acquisto di stranieri di valore da poter aver sempre a disposizione, motivo per cui si è preferito prendere l estremo sud africano dei Cheethas Clayton Blommetjies piuttosto che North, o ancora Cassiem piuttosto che Moriarty. Ancora il mercato non è finito, sembra ufficiale l arrivo dai Dragons di Angus O Brien e forse un altro trerquarti.
    Capitolo WRU, il corteggiamento è iniziato da un annetto a questa parte, una delle condizioni per cui Pivac possa accettare è quella di portarsi dietro il suo staff, questi Scarlets giocano bene perchè oltre a Pivac è stato fondamentale il lavoro di S. Jones e ancora di più di Byron Hayward per la difesa, il nome meno altisonante ma dall importanza vitale per l impianto di gioco…
    Non penso che Pivac si voglia tenere Howley nello staff, tra l altro le dichiarazioni circa la paternità del nuovo gioco offensivo della nazionale hanno fatto un pò storcere il naso a tutti…dall altro lato la tifoseria Scarlets non vogliono che si mettano le mani sull attuale staff, c è voluto tanto per costruire uno di valore, ripartire da zero sarebbe un duro colpo…
    La situazione ovviamente si chiarirà alla fine del prossimo mondiale, tra i vari nomi in lista ci sono anche Cotter e Rennie, ma non mi meraviglierei se per Pivac arrivasse anche una chiamata dal Super Rugby, i Blues sono troppo scapestrati quest anno e per lui sarebbe un ritorno a casa da trionfatore…

Rispondi