Paddy Jackson assolto dall’accusa di stupro

Dopo quasi due anni si conclude l’incubo per il nazionale irlandese e il compagno Stuart Olding.

Due anni d’inferno con l’accusa, pesantissima, di stupro. Due anni in cui il rugby è dovuto giocoforza passare in secondo piano, dove il suo posto nell’Ulster e in nazionale è stato messo in naftalina. Dopo due anni, però, Paddy Jackson – insieme al compagno di squadra Stuart Olding – è stato assolto da tutte le accuse.

I fatti risalgono a giugno 2016 e nel novembre 2016 Paddy Jackson aveva saltato la vittoriosa trasferta di Chicago con gli All Blacks proprio per rispondere alle accuse. Sia Jackson sia Olding hanno continuato a dichiararsi innocenti, ma viste le prove raccolte si è andati a processo. Che si è concluso solo oggi e che ha assolto i due giocatori.

E dopo nove settimane di processo la giuria – composta da otto persone – ha reputato i due giocatori innocenti di tutte le accuse. Accuse infamanti e che hanno rovinato la loro carriera – come hanno sottolineato i loro avvocati all’uscita dal tribunale. Ora, però, Jackson e Olding non saranno immediatamente reintegrati nell’Ulster, con il club che ha annunciato, assieme all’Irfu, che il loro contratto verrà rivisto dopo l’assoluzione.

Foto – Instagram/pjackson10

Un commento su “Paddy Jackson assolto dall’accusa di stupro

Rispondi