Australia: dal Super Rugby un segnale importante

A un anno e mezzo dai Mondiali le franchigie australiane sono tornate a essere vincenti.

Undici vittorie in diciotto partite giocate, due squadre virtualmente ai playoff. Un anno fa chiusero con 21 vittorie (ma una squadra in più) su 75 partite e ai playoff andarono solo i Brumbies. Certo, da considerare ci sono i derby, che danno una vittoria (ma anche una sconfitta) certa, ma quel che è certo è che l’avvio di stagione delle franchigie australiane quest’anno è decisamente diverso da quello che avevamo visto un anno fa. Il 61,1% di successo contro il 28% di un anno fa.

Un cambio di marcia che non può non far sorridere Michael Cheika, che a un anno e mezzo dalla Rugby World Cup 2019 può affidarsi a quattro franchigie in salute e vincenti. Qualcosa di ben diverso rispetto all’ultimo biennio, dove l’Australia si radunava mentre le sue squadre perdevano malamente.

“Penso che tutti abbiano mostrato qualità diverse e una buona dose di resilienza in alcune delle loro partite. Le squadre hanno già mostrato di saper risalire dalle situazioni difficili. Stiamo ottenendo dei successi importanti e penso che alcuni giocatori si siano rialzati – ha detto Cheika, che oggi ha una rosa tra cui scegliere ben più ampia –. Dal punto di vista della selezione, probabilmente ci sono nomi nuovi nella lista. Al momento direi che ho circa 45 nomi, ma ci sono alcuni giocatori che stanno mettendosi in mostra e che potrebbero entrarci presto”.

Foto – Instagram/melbournerebels

2 commenti su “Australia: dal Super Rugby un segnale importante

  1. Proprio quest’anno che il SR non lo sto minimamente seguendo.
    Tra l’altro anche le gerarchie tra le kiwi non mi sembrano “set in stone”, con vittorie e sconfitte un po’ per tutti, mentre in Saf i Lions non sembrano quelli degli altri anni… Insomma si prospetta una cosa divertente

    1. Se c’è una squadra che ammazza il campionato sono senza dubbio gli Hurricanes, i più completi in tutti i reparti…per il resto si, c’è molto equilibrio soprattutto in NZ, ci sono parecchie facce nuove in quasi tutte le franchigie, anche se solamente dal mese prossimo si capirà chi potrà passare alla fase successiva.
      Quanto alle australiane, senza dubbio vanno meglio dello scorso anno, però in prima linea li vedo soffrire un pò tutte, parecchio divario con le altre squadre….

Rispondi