Lutto: morto Dylan Mika, ex All Blacks samoano

Il flanker aveva solo 45 anni e sarebbe morto a causa di un attacco di cuore.

Un nuovo, giovane, rugbista che passa la palla. Un ex campione, che ha vestito la maglia sia delle Samoa sia degli All Blacks, in un’era ovale dove questo era possibile. Dylan Mika è morto questa notte a 45 anni e, secondo le prime notizie, sarebbe deceduto a causa di un attacco di cuore.

“È con grande tristezza che la famiglia di Dylan annuncia che è morto improvvisamente e inaspettatamente martedì 20 marzo” dice un comunicato della famiglia. Dylan Gabriel Mika è nato ad Auckland il 17 aprile 1972 da una famiglia di origine samoana, Dylan Mika inizia a giocare ad Auckland; nel 1992, però, gli fu diagnosticato il diabete. Nel 1994, potendo essere all’epoca idoneo per giocare sia con la Nuova Zelanda sia con le Samoa, scelse quest’ultime per il suo esordio internazionale, che avvenne contro il Galles a Moamoa nel giugno 1994.

A settembre di quello stesso anno arriva in Italia, al Brescia, per una stagione, poi, tornato ad Auckland, entra nei Blues che si apprestavano a disputare la prima edizione del Super Rugby. Nel 1998 torna a essere eleggibile per la Nuova Zelanda e un anno più tardi viene chiamato in squadra: furono 7 gli incontri totali con gli All Blacks, l’ultimo dei quali la finale del terzo posto alla Coppa del Mondo del 1999 persa contro il Sudafrica.

Foto – Instagram/allblacks

Rispondi