RWC 2019: Belgio-Spagna, indaga World Rugby

Dopo le polemiche attorno al match che ha bocciato gli iberici il governo ovale vuole vederci chiaro.

Cosa è successo a Bruxelles prima che la Spagna perdesse partita e testa e tentasse di aggredire l’arbitro? Una domanda che si pone anche World Rugby e che ha annunciato un’indagine per capire il “contesto” in cui si è disputata la sfida della Europe Championship, ma soprattutto la sfida che doveva qualificare la Spagna ai Mondiali. Invece ha vinto il Belgio e in Giappone ci va la Romania.

E qui, ahimé, casca l’asino e si aprono le polemiche. Perché gli spagnoli hanno accusato l’arbitro di aver falsato il match e l’arbitro è romeno. Così come il presidente della Rugby Europe, cioè la federazione internazionale che ha organizzato il torneo e scelto l’arbitro. Dietrologia, o qualcosa di poco chiaro è avvenuto a Bruxelles? A questa domanda dovrà rispondere World Rugby, ma sicuramente ieri in Belgio è andato in scena qualcosa di brutto.

11 commenti su “RWC 2019: Belgio-Spagna, indaga World Rugby

  1. Quello che è successo ieri penso sia la prova provata che i valori del rugby sono morti da un bel pò e che il business è business, facciamocene una ragione

    1. @Mr Ian purtroppo è così , e mi dispiace per chi in campo lotta per qualcosa che viene spesso stravolto da fatti che niente hanno a che vedere con i valori dello sport.

      1. Dopo aver letto la notizia ieri pensavo che, se mai ci fosse malafede in questo, il motivo di tale comportamento non sta nel fatto che la Romania si sarebbe potuta trovare nella competizione con la convinzione di avere i mezzi per partecipare alla coppa del mondo, ma “solo” per poter partecipare alla spartizione della torta economica che fa da corollario all’ evento sportivo in se. Voler partecipare a tutti i costi perché i proventi dei diritti TV, sponsor ecc sarebbero un importante fonte di introiti per la federazione possibilmente con la speranza di partecipare un domani al 6N e attingere ad un altra torta ancora…Allora diventa una corsa selvaggia a fare i pro, scimittiorare dei sistemi che culturalmente ed economicamente non appartengono, in questa calderone ci metto pure l’ Italia.
        Ma ne vale la pena? Se poi si scende pure a questo livello di bassezze? Provocatoriamente, non potrebbe nascere una lega di nazioni per cui il rugby è stato e sarà solo uno sport amatoriale? Avere la consapevolezza di ammettere con dignità di non avercela fatta e che in fondo fare i dilettanti non è poi così male..

  2. Se la mettiamo sul piano del business penso che allora ci sarebbe stato più interesse ad avere la Spagna ai mondiali. Se invece vogliamo parlare di qualcosa di anomalo avvenuto in maniera apparente non casuale e poco limpida, allora è un altro discorso.

  3. Quindi bisognerebbe rivedere certe selezioni arbitrali durante il sei nazioni,perchè un gallese che arbitra l’Inghilterra che si gioca il titolo…o no? E se non ci fosse malafede? Se gli spagnoli avessero veramente meritato tutti quei falli e il loro fosse solo il piagnisteo degli sconfitti,anche economicamente,visto che non possono partecipare al mondiale?

    1. Se vai a rivederti la partita scopri che i casi sono due: o l’arbitro non ha mai arbitrato un incontro di rugby in vita sua prima di questa partita, oppure c’è in gioco un conflitto di interessi grande quanto una casa. 20 punizioni a favore del Belgio in più della Spagna, con placcaggi alti, senza palla, e un’altra marea di scorrettezze fatte dai giocatori belgi senza che l’arbitro muovesse un dito. Per non parlare di un vantaggio dato al Belgio dopo che erano avanzati di quasi 40 metri! E ci sorprendiamo se ad alcuni giocatori siano saltati i nervi? Vedere sfumato così, per mano di un arbitro corrotto, il lavoro di 4 anni non farebbe infuriare anche il più sportivo e leale dei giocatori?

      1. Ho visto degli highlights e mi sembra che gli spagnoli non fossero proprio puliti nei bd. I russi sono derubati di una meta sacrosanta dagli spagnoli ma non hanno messo su questo casino
        Stiamo parlando di una squadra che “non importa se con rugby o con deliquenza”,parafrasando le parole del loro capitano,la voleva portare a casa. Probabilmente hanno sottovalutato l’impegno e hanno pagato

  4. È nel secondo tempo che proprio l’arbitro sembra non azzeccarne una – quando la Spagna sembra svegliarsi.
    Secondo me l’azione in cui lascia un raro vantaggio alla Spagna, ed un giocatore spagnolo riesce a trovare un varco e si lancia verso la meta, e l’arbitro subito fischia per far tornare indietro la Spagna a battere la punizione (senza motivo apparente – ma bisognerebbe indagare di più l’episodio) – ecco questa è proprio l’azione che mi ha lasciato in bocca una sensazione “strana”… come se ci fosse qualcosa che non andava.
    Li’ la Spagna andava a vincere se marcava.
    Si può rivedere su internet.
    Boh.
    Sicuramente assegnare, da parte del board Romeno, tre romeni a dirigere questo match dove alla Romania serviva un miracolo per qualificarsi direttamente non è stata comunque una scelta felice.

  5. visto adesso il video, una farsa, e c’è qualcuno che se la prende coi giocatori spagnoli che a fine partita si sono animati.. palese inappropriatezza.. spero rigiochino presto la partita e di non vedere più quell’individuo in qualsiasi zolla di terra e che ne sia chiesto ai suoi amici della federazione romena.

  6. Nulla di nuovo,avevo già previsto anni fa che avremmo visto partite truccate anche nel rugby. In uno sport pieno di corruzione e clientelismo,soprattutto quando c’è da entrare in qualche competizione, sono sorpreso che una cosa simile non sia successa prima

Rispondi