6 Nazioni Under 20: l’Italia punta al bis

Appuntamento questo pomeriggio per gli azzurrini che sono in corsa per il quarto posto finale.

Grande attesa a Bari per l’ultima giornata del 6 Nazioni U20 2018, dove allo “Stadio della Vittoria” gli azzurrini sfideranno la Nazionale giovanile scozzese nel quinto turno del Torneo. Nessun cambio di formazione per l’Italia rispetto alla squadra che ha battuto per la prima volta a livello Under 20 la scorsa settimana il Galles a Colwyn Bay, in una partita in cui gli Azzurrini hanno dimostrato la grande crescita fin qui avuta nell’arco dell’intero Torneo.

Capitan Lamaro e compagni sono momentaneamente fissi a quota sei nella classifica generale, dopo l’ultima vittoria conquistata in trasferta e per i due punti di bonus conquistati nel successo sfiorato del secondo turno contro l’Irlanda a Donnybrook. Il fischio d’inizio della sfida è programmato a Bari per le ore 15.00 di oggi, agli ordini del direttore di gara gallese Dan Jones.

“La squadra si sta allenando bene e stiamo facendo il possibile insieme allo staff per preparare al meglio questa partita” ha dichiarato il responsabile tecnico Fabio Roselli “C’è la confidenza ma anche la consapevolezza che sarà una partita impegnativa per noi. La Scozia arriverà sicuramente in Italia per metterci in difficoltà e noi dovremo farci trovare pronti”.

ITALIA – SCOZIA

Venerdì 16 marzo, ore 15.00 – Stadio della Vittoria, Bari
Italia: 15 Biondelli, 14 Forcucci, 13 De Masi, 12 Mazza, 11 Batista, 10 Rizzi, 9 Casilio, 8 Koffi, 7 Lamaro, 6 Ruggeri, 5 Iachizzi, 4 Cannone, 3 Mancini Parri, 2 Luccardi, 1 Fischietti
In panchina: 16 Ngeng, 17 Romano, 18 Nocera, 19 Canali, 20 Ghigo, 21 Crosato, 22 Di Marco, 23 Fusco
Scozia: 15 Dewhirst, 14 Trotter, 13 Strachan, 12 McDowall, 11 Rowe, 10 Thompson, 9 Chapman, 8 Onojaife, 7 Darge, 6 Hughes, 5 Hodgson, 4 Johnson, 3 Richardson, 2 Cairncross, 1 Gunn
In panchina: 16 Clements, 17 McBeth, 18 Walker, 19 Sykes, 20 Boyle, 21 Barreto, 22 New, 23 Yawayawa

3 commenti su “6 Nazioni Under 20: l’Italia punta al bis

  1. Intanto siamo 24-7 Italia (4 mete a 1) alla mezz’ora.
    Certo che nel 2018 non si possa vedere una partita della nazionale (per quanto U20, sempre nazionale è) in un torneo come il 6N, è na cosa da ridere per non piangere.

Rispondi