Pro 14: Zebre, nulla da fare con i Blues

Sul campo pesante di Parma vittoria di misura per Cardiff che ferma i bianconeri.

Non basta l’intercetto di Giovambattista Venditti alle Zebre che concludono il pessimo weekend italiano con un ko per 10-7 in casa contro i Cardiff Blues. Cardiff che va in vantaggio con la meta di Owen Lane al 28′ cui risponde, come detto l’ala bianconera al 36′, ma calcio tra i pali decisivo di Jarrod Evans a fine primo tempo. Nella ripresa il punteggio non cambia nonostante la tanta mole di gioco prodotta dalle Zebre e Cardiff che si impone per 7-10.

Dopo la prestigiosa vittoria in Irlanda dello scorso weekend contro il Connacht, le Zebre sono tornate allo Stadio Lanfranchi di Parma dopo più di un mese dal successo contro i francesi dell’Agen di Gennaio. Avversari dei bianconeri –oggi capitanati per la prima volta dal mediano di mischia Palazzani alla sua 102esima presenza- i gallesi Blues. Entrambe le squadre sono inserite nel girone A del Guinness PRO14 ed ancora in corsa per ottenere una qualificazione alla prossima EPCR Champions Cup. Anche la formazione di Cardiff è reduce dal prestigioso successo interno contro il Munster ed insegue i sudafricani Cheetahs al quarto posto. Diversi gli assenti per entrambe le formazioni con diversi nazionali in campo nel weekend nel Sei Nazioni che ha visto gli Azzurri perdere in Francia venerdì e i Dragoni sconfitti ieri di misura in Irlanda. Inizio pressante delle Zebre: prima bloccano l’attacco gallese intercettandolo con Parata e poi giocano 4 mischie ai 5 metri dopo 2 palloni tenuti alti in area di meta ed un fallo ma senza trovare punti. A metà del primo tempo il XV di coach Bradley si presenta ancora nei 22 ma senza sbloccare il tabellino. Nel momento migliore delle Zebre segnano i gallesi con un’azione veloce nata da un intercetto, finalizzata da Lane. Il TMO nega la seconda segnatura ai Blues al 35°: poco dopo Venditti intercetta l’attacco ospite e segna correndo 70 metri. Il pari dura poco; sul quarto fallo bianconero Evans centra i pali e manda i suoi negli spogliatoi sul 7-10.

A inizio ripresa le Zebre prendono in mano le redini della sfida con un lungo multifase chiuso al piede: l’assist di Bordoli è controllato da Tucker portato fuori ai 5 metri. Attaccano le Zebre ma sono fermate dall’indisciplina con un paio di tenuti fischiati da Murphy, non ne approfittano gli ospiti che sbagliano un piazzato al 56°. I bianconeri spingono anche al 65° dopo un break di Bordoli ma sui 10 metri è ancora un fallo sul punto d’incontro a fermare lo sforzo offensivo. Da un tenuto propiziato dall’esordiente Rimpelli i bianconeri si riportano nei 22 gallesi al 71° ma non arrivano punti per le Zebre che faticano a capitalizzare un secondo tempo giocato quasi sempre nella metà campo gallese. Il secondo tempo si chiude così senza punti decretando il successo dei Cardiff Blues che superano le Zebre per 10-7.

PRO 14 – SEDICESIMA GIORNATA

Leinster – Southern Kings 64-7
Newport – Edimburgo 12-25
Munster – Glasgow 21-10
Scarlets – Ulster 34-10
Ospreys – Cheetahs 27-26
Benetton – Connacht 19-22
Zebre – Cardiff 7-10

PRO 14 – CLASSIFICHE

Conference A: Glasgow 65; Munster 53; Cheetahs 43; Cardiff 37; Connacht 32; Ospreys 30; Zebre 22
Conference B: Leinster 62; Scarlets 59; Edimburgo 51; Ulster 46; Benetton 39; Dragons 17; Kings 4

2 commenti su “Pro 14: Zebre, nulla da fare con i Blues

  1. Meteo da Einisej, partita orribile, il pack delle zebre la mette giù neanche se gli prestano un piantapali dal cantiere della Brennero. Spettatori 100, secondo tempo 99.

  2. Partita dignitosoa di una squadra che gioca con dignità, cuore e impegno. Persa solo per l’insipienza di non volere i 3 punti a scapito del miraggio dei 5, che, su questo terreno non è stata una grande idea.
    Esordio in Pro14 di Clara Munarini oltre che di Daniele Rimpelli.

Rispondi