6 Nazioni: fatta l’Irlanda per il Galles

Joe Schmidt ha annunciato la formazione che scenderà in campo sabato pomeriggio.

Sono cinque i cambi fatti da Joe Schmidt rispetto al XV che ha battuto nettamente l’Italia due settimane fa a Dublino. Out, ovviamente, l’infortunato Robbie Henshaw e dentro al suo posto Chris Farrell a centro, unica novità nella linea arretrata. In terza linea, invece, ecco CJ Stander a numero 8, mentre in seconda arriva James Ryan e in prima linea Andrew Porter e Cian Healy.

In panchina, invece, per sfidare il Galles ci saranno Jack McGrath e John Ryan in prima linea, Jack Conan che scivola fuori dai XV titolari, e Fergus McFadden che strappa il posto a Jordan Larmour.

IRLANDA

15 Rob Kearney, 14 Keith Earls, 13 Chris Farrell, 12 Bundee Aki, 11 Jacob Stockdale, 10 Johnny Sexton, 9 Conor Murray, 8 CJ Stander, 7 Dan Leavy, 6 Peter O’Mahony, 5 Devin Toner, 4 James Ryan, 3 Andrew Porter, 2 Rory Best, 1 Cian Healy
In panchina: 16 Sean Cronin, 17 Jack McGrath, 18 John Ryan, 19 Quinn Roux, 20 Jack Conan, 21 Kieran Marmion, 22 Joey Carbery, 23 Fergus McFadden

Foto – Instagram/irishrugby

6 commenti su “6 Nazioni: fatta l’Irlanda per il Galles

  1. Henderson bruttissima perdita secondo me, la mole di lavoro che fa (lui si che è una seconda/terza come si deve, che può fare benissimo entrambe le cose) è importantissima per i verdi. Cosi risolve il rebus Ryan vs Toner e li mette entrambi, un cagnaccio da battaglia e uno che da quella sicurezza ai lineout che quando hai uno come AWJ davanti non può mancare.
    Con Farrell in mezzo saranno dritti per dritti e autoscontri da paura (anche se il ragazzo offload ne fa, vediamo come struttura l’attacco Schmidt).
    McFadden in stato di forma strepitosa, alla faccia che i giovani avanzano e i vecchietti si devono fare da parte…

  2. Esame non da poco per Porter dopo la aprtita con l’Italia. Bene ricordare che questo e’ un ’96, cresciuto come pilone sinistro e spostato a destra dalla scorsa stagione quando ha cominciato a bazzicare la prima squadra. Con l’Italia ha fatto bene ma cotnro avra’ avversari per me superiori e che potrebbero metterlo in difficolta’. Calcolando il tutto forse sarei andato ad affiancaro a McGrath piu’ sicuro in mischia oridnata di Healy. Rischiamo un bel po’ con questa prima linea. Henderson non recuperato e’ una gran brutta botta, ball carrier, placcatore, gran lavoratore dei BD…manchera’ James Ryan chiamato a farne le veci e Toner queindi resta e la cosa per i lineouts non e’ una brutta notizia, anzi. Peggio per me che con Dillane fuori, il non chiamare Beirne anche se ha gia’ firmato con il Munster tocchera’a Roux subentrare dalla panchia…giocatore che a me dice poco. In terza alla fine non prova un CJ-POM-Conan come mi sarebbe piaciuto, ma si affida a Leavy al 7 e CJ ad 8. Conan impact player comunque interessante. Mediane titolare e di ricambio scontate, al centro nessuna sorpresa anzi tutto come rpevisto: Ringrose a fare il tagliando 40-60 minuti coi Kings domani sera e Chris Farrell in campo col Galles. Triangolo confermato con McFadden che ritrova spazio in panca e Larmour come Ringrose a giocare coi Kings domani sera….scelta che ci sta, anche alla luce della performance con gli Scarlets di Larmour che e’ stata molto engativa e con un po’ di supponenza da parte del ragazzo a mio avviso.

    Lo scontro davanti sara’ fondamentale, in mischia ordinata come detto temo un po’ Porter e la sua resa, e’ una bestia il ragazzo ma lo spostamento da sinistra a destra non e’ mai semplice e se e’ vero che anche col Leinster ha mostrato miglioramenti e’ altrettanto vero che pero’ ha anche traballato e qui si va ad un lviello superiore e contro una mischia che non scherza. Con Toner sui lineouts abbiamo un’opzione piu; sicura, am di nuovo dovremo stare attenti che AWJ e’ una volpe e ci conosce bene. Battaglia sui BD durissima e la mancaza di henderson si fara’ sentire non poco secondo me. Dalle aprole di Gatland i Gallesi punteranno forte Sexton in difesa, quindi dovremo stare attenti ed esser veloci nell’adattarci e cambaire in caso, temo una difesa simile a quella degli Scarlets con Leinster e Munster la scorsa stagione in semi e finale di Pro 14, quando nessuna delle due e’ stata capace di adattarsi e provare qualcosa di diverso. Abbiamo scelto una coppia di centri molto fisica, se in difesa secondo me novremmo essere in grado di reggere (anche se Farrell non e’ Henshaw) temo che in attacco risulteremo un po’ piatti e monotoni come con la Francia. Chiave gli inserimenti di Stockdale nella linea d’attacco, ha le capacita’ per rompere la linea difensiva gallese con questi inserimenti, dobbiamo sfruttarli ma epr farlo non possiamo trovarci come a Parigi dove chi riceve palla parte 9 volte su 10 da fermo non risucendo quindi a gaudagnare terreno quasi mai. In difesa dovremo stare attenti alla velocita’ con cui possono allargare il gioco, alla loro capacita’ di offload (interessnate vedere come verranno gestiti i choke, arbitro emisfero sud penso quindi non li permettera’ molto e chiamera’ il release subito) e forza fisica.

    Partita a mio avviso apertissima, non nego anzi di essere un po’ pessimista.

  3. OT: volevo fare un complimento a chi redige i calendari di Pro 14, 6N e 6N U20….tutta gente che lavora negli stessi uccici bene ricordarli.
    Domani sera a Donybrook ore 19:15: IRlanda U20 v Galles U20, a 10 minuti (ma anche meno ma facciamola con calma) a piedi di distanza alla RDS alle 19:35 LEinster v Kings…ma spostare il Pro 14 a Domenica per una volta no?!?!?!?

        1. E il Munster alle 8. Ma penso ci siamo solo Rabbi, io e forse qualche altro remagio che soffrono le concomitanze italo-limericchesi.

Rispondi