6 Nazioni: azzurre alla prova d’inglese

Appuntamento questo pomeriggio a Reggio Emilia per l’Italdonne, all’esordio nel Torneo continentale.

Le campionesse in carica dell’Inghilterra viaggeranno a Reggio Emilia per sfidare l’Italia nell’ultima partita del weekend iniziale. Le Red Roses si sono imposte per 29-15 contro le italiane un anno fa al Twickenham Stoop nella loro corsa al Grande slam. E il tecnico Simon Middleton ha imparato ad assaporare il successo e vuole continuare a farlo nel Sei Nazioni di quest’anno. “Non vedo l’ora di iniziare. Ironicamente, l’anno scorso è stato il mio primo assaggio ed è stato qualcosa di incredibile. Qui non si parla di sviluppare e di pensare alla crescita, qui scegli una squadra per vincere. Avremo molte ragazze inesperte e non vedo l’ora di vedere come giocheranno. Alla fine conta vincere, giocare al meglio che possiamo, ma vincendo”.

Le italiane, invece, puntano a migliorare il solo punto conquistato nel Sei Nazioni 2017, quando sono state incapaci di portare a casa una vittoria. Domenica in campo ci sarà sicuramente una squadra giovane, con il grande ricambio che c’è stato dopo la Coppa del Mondo, ma le azzurre si sono potute preparare meglio di un anno fa e sicuramente vorranno dimostrare fin dall’esordio di Reggio di essere un’altra squadra. ”E’ una squadra che non ha bisogno di presentazioni: forte in ogni reparto. Sarà una gara dura ma siamo fiduciosi per la nostra prestazione. Sarà un banco di prova importante per il nostro futuro: la partita ci darà delle indicazioni importanti. Lo spirito delle ragazze é positivo: ci siamo preparati bene, le atlete sono pronte. Non guardiamo al calendario, ogni partita inaugurale avrebbe presentato difficoltà, non ci spaventa questo impegno contro le campionesse in carica. Anzi lo vediamo come un ottimo test con risvolti positivi per andarci a testare e far capire subito al nuovo gruppo quali siano le esigenze per competere in questo Sei Nazioni. Da domenica sera ragioneremo come proseguire questo torneo; concentrati e lavorando come sempre abbiamo fatto focalizzandoci sulla nostra prestazione. L’Italia femminile deve esprimere il meglio del proprio potenziale, sarà il campo a darci il responso a livello di risultati” le parole di coach Andrea Di Giandomenico.

Fischio d’inizio alle ore 18.30 e diretta tv per le azzurre su Eurosport 2 e sul player di Eurosport.

ITALIA – INGHILTERRA

Domenica 4 febbraio, ore 18.30 – Stadio Mirabello, Reggio Emilia
Italia: 15 Furlan, 14 Stefan, 13 Sillari, 12 Rigoni, 11 Magatti, 10 Madia, 9 Barattin, 8 Locatelli, 7 Giordano, 6 Arrighetti, 5 Fedrighi, 4 Ruzza, 3 Gai, 2 Bettoni 1 Ricci
In panchina: 16 Turani, 17 Durante, 18 Merlo, 19 Duca, 20 Veronese, 21 Corbucci, 22 Busato, 23 Muzzo
Inghilterra: 15 Kildunne, 14 Dow, 13 Cattell, 12 Burford, 11 Waterman, 10 Daley-Mclean, 9 Riley; 8 Hunter, 7 Packer, 6 Cleall, 5 Taylor, 4 Scott, 3 Bern, 2 Davies, 1 Clark
In panchina: 16 Cokayne, 17 Cornborough, 18 Lucas, 19 Burnfield, 20 Noel-Smith, 21 Mattinson, 22 Harrison, 23 Pearce
Arbitro: Tim Baker

Rispondi