Rugby e TV: il 6 Nazioni ancora su DMAX

Confermata fino al 2021 la partnership tra il 6 Nazioni e Discovery Italia.

Discovery Italia e 6 Nations Rugby hanno siglato l’accordo per il rinnovo dei diritti televisivi e online in esclusiva, nel nostro Paese, del NatWest 6 Nations, il più importante torneo di rugby che riunisce le 6 Nazionali europee più forti: Italia, Inghilterra, Francia, Galles, Scozia, Irlanda, e che nel 2018 è rappresentato dal nuovo title sponsor NatWest. Si parte sabato 3 febbraio 2018 con Galles-Scozia, mentre il primo appuntamento dell’Italia contro l’Inghilterra allo Stadio Olimpico, domenica 4 febbraio in diretta dalle 15.15.

Il Gruppo Discovery rinnova così il proprio impegno nello sport della palla ovale confermandosi la “casa del rugby in Italia”, dopo i quattro anni di programmazione del prestigioso Torneo e le altrettante edizioni dei Test Match autunnali, trasmessi su DMAX (in chiaro al canale 52 del digitale terrestre e all’epg 136 di Sky e 28 di TivùSat). Ma l’impegno di Discovery per il rugby non finisce qui: anche quest’anno, infatti, torna la Nazionale femminile, impegnata nello stesso prestigioso Torneo. Un movimento, quello del rugby femminile, che continua a crescere, conta sempre più praticanti e ovunque sta registrando ottime performance televisive. Tutte le partite della Nazionale Italiana saranno trasmesse su Eurosport 2: si parte 4 febbraio con la diretta di Italia – Inghilterra alle 18.30.

Alessandro Araimo, EVP General Manager Discovery Italia ha commentato “Il rinnovo dell’accordo con 6 Nations Rugby per i prossimi anni significa molto sia per Discovery, che da sempre si riconosce nei valori del movimento, sia per tutti i telespettatori che in questi anni ci hanno seguito su tutti gli schermi e che potranno continuare a sognare con noi. Crediamo che la strada aperta possa portare grandi soddisfazioni e per questo il nostro impegno sarà ancora più intenso: tutto è pronto, infatti, per offrire un racconto sportivo nuovo, sempre più coinvolgente”.

Alfredo Gavazzi, Presidente F.I.R, Federazione Italiana Rugby, ha dichiarato: “Nell’ultimo quadriennio la collaborazione tra FIR e Discovery Italia si è sviluppata sino a costituire uno degli asset strategici della comunicazione FIR. DMAX è divenuto il canale di riferimento per tutti i sostenitori della nostra Nazionale, mentre Eurosport con il Guinness PRO14 e la Champions Cup propone settimanalmente un’offerta rugbistica ampia e qualitativamente elevata. Siamo entusiasti che il NatWest 6 Nazioni e il 6 Nazioni Femminile possano continuare a essere trasmessi nel nostro Paese anche negli anni a venire, rendendo sempre più stretta la collaborazione con Discovery per offrire insieme un prodotto televisivo di qualità, in linea con i nostri obiettivi di crescita in campo e fuori dal campo”.

John Feehan, Chief Executive of Six Nations Rugby Ltd, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di collaborare con Discovery ed Eurosport per la trasmissione del NatWest 6 Nations e del Women’s Six Nations Championships. È un ottimo partner per portare al grande pubblico lo spettacolo del rugby e per far crescere il gioco in Italia”.

Come sempre, sarà DMAX la rete di riferimento per la diretta di tutte le 15 sfide, trasmesse anche in live streaming sulla piattaforma OTT gratuita DPLAY, e per gli approfondimenti del programma “RUGBY SOCIAL CLUB”, l’ormai storico contenitore in diretta per i pre e post partita, che da febbraio si presenta in una veste totalmente rinnovata e con un nuovo approccio interattivo e sempre più “social” con il proprio pubblico. Confermati anche gli assi cui spetta il compito di raccontare questa nuova avventura sportiva: in studio Daniele Piervincenzi, conduttore del programma, e Paul Griffen, per gli approfondimenti tecnici, oltre ad ospiti a sorpresa. Antonio Raimondi e Vittorio Munari, saldi ai microfoni per le telecronache, le “copertine” di Rubio, che sarà anche inviato speciale nei 5 stadi dove giocherà la Nazionale Italiana.

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *