Italia: è Polledri il nome nuovo per il 6 Nazioni

E’ la terza linea di Gloucester l’esordiente convocato da Conor O’Shea per il primo raduno degli azzurri. E c’è anche Licata.

E’ Jake Polledri il nome nuovo scelto da Conor O’Shea per l’Italrugby in vista del prossimo NatWest 6 Nazioni. La terza linea del Gloucester sta giocando benissimo in Inghilterra e ha convinto il tecnico irlandese a convocarlo per il primo raduno del 2018 della nazionale. Con lui i nomi più interessanti sono quelli di Giovanni Licata (il cui caso ha affrontato Paolo Wilhelm nel suo Grillotalpa) e il ritorno di Alessandro Zanni dopo i tanti problemi fisici.

Rispetto alle convocazioni di novembre escono dal giro – almeno momentaneamente – Dario Chistolini in prima linea, cui viene preferito Nicola Quaglio, Marco Lazzaroni in seconda linea, Francesco Minto in terza, mentre nella linea arretrata oltre all’infortunato Angelo Esposito non ci sarà Giovambattista Venditti. Convocato, invece, il neozebrato Edoardo Padovani.

Scelte, dunque, che da un lato confermano la volontà di Conor O’Shea di continuare la strada segnata in questo primo anno e mezzo di gestione azzurra, dall’altro vede inserire, comunque, nomi nuovi a ogni giro di convocazioni, che sia per utilizzarli subito o semplicemente per tastarne le qualità direttamente. Sicuramente la scelta di Polledri è comprensibile visto il suo lavoro fatto in Inghilterra, anche se alcune scelte mostrano come, purtroppo, la coperta è ancora molto corta in diversi ruoli, sia da un punto di vista generale sia a causa infortuni.

ITALRUGBY – convocati

Piloni
Simone FERRARI (Benetton Rugby)
Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club)
Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby)
Nicola QUAGLIO (Benetton Rugby)

Tallonatori
Luca BIGI (Benetton Rugby)
Oliviero FABIANI (Zebre Rugby Club)
Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousain)

Seconde linee
George Fabio BIAGI (Zebre Rugby Club)
Dean BUDD (Benetton Rugby)
Marco FUSER (Benetton Rugby)
Federico RUZZA (Benetton Rugby)
Alessandro ZANNI (Benetton Rugby)

Flanker/n.8
Renato GIAMMARIOLI (Zebre Rugby Club)
Giovanni LICATA (Fiamme Oro Rugby)
Maxime Mata MBANDA’ (Zebre Rugby Club)
Sebastian NEGRI (Benetton Rugby)
Sergio PARISSE (Stade Francais) – capitano
Jake POLLEDRI (Gloucester)
Abraham Jurgens STEYN (Benetton Rugby)

Mediani di mischia
Edoardo GORI (Benetton Rugby)
Tito TEBALDI (Benetton Rugby)
Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club)

Mediani d’apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club)
Ian MCKINLEY (Benetton Rugby)

Centri
Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby)
Tommaso BONI (Zebre Rugby Club)
Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club)
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby)

Ali
Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club)
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club)
Leonardo SARTO (Glasgow Warriors)

Estremi
Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club)
Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby Club)

Giocatori invitati
Marco RICCIONI (Benetton Rugby)
Cherif TRAORE (Benetton Rugby)

Non considerati per infortunio: Michele CAMPAGNARO (Exeter Chiefs), Angelo ESPOSITO (Benetton Rugby), Ornel GEGA (Benetton Rugby), Federico ZANI (Benetton Rugby)

Foto – Instagram/jakepolledri

Duccio Emanuele Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

15 commenti su “Italia: è Polledri il nome nuovo per il 6 Nazioni

  1. Be Duccio, intanto sei stato il primo (credo) a dare la notizia 🙂
    Comunque Polledri è una chiamata che ci sta, in una terza linea dove le alternative ci sono per CO’S, quindi giusto usare i vari appuntamenti per cercare di allargare la rosa e vedere nuovi possibili innesti.

  2. Di una sola cosa non mi capacito (forse esagero) ed è l’ennesima esclusione di Lazzaroni che proprio in II^ sta dimostrando tutte le sue capacità.
    Ci sarà pure un perché anche se mi è difficile immaginarlo.

    1. Lasciarne qualcuno a Crowley, non vedo altre possibili spiegazioni. D’altronde alla fine di quelli chi lasci a casa? Specie con l’inclusione di Zanni e il ritorno di Biagi in seconda…

    2. Anche io mi interrogo su Lazzaroni. Un ragazzo che in campo butta sempre il cuore. Chissa’ se si sta pentendo di non aver ascoltato le sirene francesi…

  3. sono sorpreso di vedere Sergio Parisse nella lista dei convocati visto il suo recente infortunio, non avrà di certo molto minutaggio al momento del 6 nazioni anche se non metto in dubbio i suoi talenti rugbystici. un po’ di rammarico per Favaro ma sono felice per Licata

    1. Ciao R2D2,
      ho commentato con degli amici (non nei blog) le convocazioni e uno di questi mi ha fatto notare come i nostri 16 siano persino troppi visti gli impegni in Pro14 e l’obbiettivo di superare in classifica l’Edimburgo.
      Gli ho dato ragione perché se è vero che in Champions non abbiamo un bel niente da dire in Pro14 è legittimo aspirare al IV° posto del girone.
      Quindi soddisfazione per i 16 (+ i 2 ospiti) convocati, ma (legittima e sacrosanta) preoccupazione per il Club.

      1. Certo!
        Anche a me, se dobbiamo pensare in modo egoistico, io li avrei voluti tutti a casa (tanto al 6 nazioni vanno a collezionare solo figuracce, perchè è un livello troppo alto per il nostro standard), ma se devi pensare alla Nazionale e al suo bene, allora trovo ridicolo che una non squadra come le Zebre possa avere praticamente lo stesso numero di convocati di Treviso, proprio nel momento in cui finalmente abbiamo ritrovato un po’ di solidità…
        Un bel blocco biancoverde al 6 nazioni e a giugno porta in gita tutti i giovani di belle speranze che vuoi. Almeno, forse, si potrebbero evitare le figure penose dell’anno scorso…
        Poi, ripeto, io non scambierei mai un 4° posto in Pro14 con un mancato cucchiaio di legno…

        1. Va bene R2D2, diamone 16 o 18 a O’Shea perché è giusto che sia così, ma non si venga più a fare i conti nelle tasche del Benetton perché se (per carenza di giocatori a disposizione) non riuscissimo a riprenderci quella visibilità (quasi) vincente col piffero che troveremo nuovi sponsor.
          Questo per dire che i danari che ci dà f.i.r. sono salario minimo sindacale (con rispetto, profondo, per chi se lo prende il vero salario minimo).
          Mia opinione, ovviamente.

  4. Non mi dispiacciono i convocati, ma comincio a essere preoccupato per i mediani. Quelli che abbiamo sono pochi, e francamente neanche troppo buoni.

Rispondi