Pro 14: Scarlets, un muro per i playoff

Si sono disputati sei dei sette incontri valevoli per la diciassettesima giornata della Guinness Pro 14. Oggi Newport-Ulster.

Se Treviso batte Edimburgo e stacca nettamente gli scozzesi, brutte notizie arrivano dal Galles, dove gli Scarlets superano a sorpresa il Munster. Dominio territoriale e di possesso per gli irlandesi, che però non riescono a pungere e gli Scarlets costruiscono un muro invalicabile e conquistano quattro punti insperati in chiave playoff.

Nella conference A, dunque, sorpasso in vetta per i Glasgow Warriors, che espugnando Parma superano proprio il Munster, che ora deve inseguire. Sempre in chiave playoff sarà corsa a due tra Connacht e Cardiff, con i ragazzi di Galway che settimana prossima incontreranno Treviso.

Segui live e in esclusiva tutto il Guinness Pro 14 su DAZN

PRO 14 – DICIASSETTESIMA GIORNATA

Leinster – Cheetahs 19-7
Connacht – Ospreys 46-5
Benetton – Edimburgo 18-10
Scarlets – Munster 10-6
Zebre – Glasgow 10-42
Cardiff – Southern Kings 26-19
Newport – Ulster

PRO 14 – CLASSIFICA

Conference A: Glasgow 61; Munster 58; Connacht, Cardiff 47; Ospreys 39; Cheetahs 36; Zebre 18
Conference B: Leinster 72; Treviso 50; Scarlets 45; Ulster 44; Edimburgo 42; Southern Kings 20; Newport 19

Foto – Benetton Treviso

2 commenti su “Pro 14: Scarlets, un muro per i playoff

  1. Vittoria fondamentale contro Munster in pessime condizioni climatiche. Meteo che sulla carta avrebbe potuto favorire gli irlandesi, ma un immensa difesa Scarlets li ha limitati alla grande. Cassiem sugli scudi con 30 placcaggi, ma Rawlins, Helps e tutta la mischia non è stata da meno. Bene il gioco al piede dei trequarti.
    Partita di grande sofferenza che però porta 4 punti vitali per la corsa alla post season

  2. Partita oscena dei miei, primo tempo 73% di possesso e 81% territorio e si va negli spogliatoi sotto. Penso sia un record. Merito agli Scarlets, che ringraziano per la demenza gli scemi del villaggio e però da parte loro reggono coraggiosamente le cornate e giocano una partita ineccepibile quanto ad abnegazione e ordine. Spero che i miei facciano ricorso al board per due clamorosi errori tecnici, non per il risultato ma per levare di torno degli incapaci colossali prima che facciano danni ad altri. A vedere Patchell prenderci a calci per 10 minuti con facilità irrisoria ho avuto una colica di fegato ma il peggio sono i maroni frantumati da JvG. 75′ per il NZ che non ha fatto un, dico uno, box kick che si avvicinasse alla decenza, roba da rimpiangere Duncan Williams (e ho detto tutto). Senza il bonus Beirne e Joey, è il peggior Munster che io ricordi, e non certo per colpa dei giocatori o dell’infermeria: da POM a Keith, passando per Botha e gli Scannell, e anche con il Murray irriconoscibile di questi tempi. E sono assai attempato nonché, per quanto possa non sembrare, altrettanto paziente e tollerante.

Rispondi