Rugby 7s: Italia, ecco i primi nomi per il 2019

Andy Vilk ha annunciato i convocati per il raduno che si svolgerà a Roma dal 13 al 16 gennaio.

Andy Vilk, responsabile tecnico della Selezione Italiana Sevens maschile, ha convocato venti giocatori per il primo raduno del 2019 in calendario a Roma dal 13 al 16 gennaio.

Gli Azzurri si ritroveranno presso il Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” dove inizieranno la marcia di avvicinamento verso l’attività internazionale. A un mese di distanza, metà febbraio, è in programma un nuovo raduno dove Vilk avrà la possibilità di valutare nuovamente una vasta rosa di atleti per lo stage congiunto con Inghilterra, Francia, Irlanda, Spagna e Germania in programma dal 18 al 21 febbraio.

A differenza del passato, come si può vedere dall’elenco, quest’anno sembra che il tecnico inglese possa pescare “quasi” a piene mani dal massimo campionato italiano di rugby, con il solo Gabriele Leveratto a non provenire da un club di Top 12. Speriamo che questo sia un segnale di un lavoro più mirato da parte della Fir per una disciplina, il Seven, sempre bistrattata, nonostante sia disciplina olimpica.

ITALSEVEN – convocati

Diego ANTL (FEMI-CZ ROVIGO)
Francesco BONAVOLONTA’ (S.S. Lazio Rugby 1927)
Lorenzo Maria BRUNO (Sitav Rugby Lyons)
Massimo CIOFFI (FEMI-CZ Rovigo)
Tommaso COPPO (Argos Petrarca Padova)
Mattia D’ANNA (Mogliano Rugby)
Giovanni D’ONOFRIO (Fiamme Oro Rugby)
Roberto DAL ZILIO (Kawasaki Robot Calvisano)
Daniele DI GIULIO (S.S. Lazio Rugby 1927)
Niccolò FADALTI (Argos Petrarca Padova)
Davide GALLIMBERTI (Mogliano Rugby 1969)
Alessio Gianluca GUARDIANO (S.S. Lazio Rugby 1927)
Gabriele LEVERATTO (Edinol Biella Rugby)
Gino Neil LUPINI (Toscana Aeroporti I Medicei)
Lodovico MANNI (Argos Petrarca Padova)
Andrea MARTANI (Kawasaki Robot Calvisano)
Luca PETROZZI (Lafert San Donà)
Jacopo SALVETTI (Verona Rugby)
Gianmarco VIAN (FEMI-CZ Rovigo)
Luca ZINI (Argos Petrarca Rugby)

Foto – Rugby Europe/Isabelle Picarel

Duccio Emanuele Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Un commento su “Rugby 7s: Italia, ecco i primi nomi per il 2019

  1. Manni…forse di seven non abbiamo capito molto. Inoltre questo è un ragazzo dal potenziale altissimo, che meriterebbe ben altre esperienze.

Rispondi