Challenge Cup: Benetton, il XV per battere l’Agen

Kieran Crowley ha annunciato la formazione per la sfida di domani, decisiva nella corsa playoff dei biancoverdi.

Dopo le quattro vittorie consecutive in Guinness PRO14, per i Leoni biancoverdi arrivano gli ultimi due turni di European Rugby Challenge Cup decisivi per il passaggio del turno. Due squadre francesi per decidere il destino degli uomini di coach Crowley che domani, allo Stadio Monigo ore 15:00, affronteranno l’Agen Rugby. A dirigere il match sarà l’arbitro scozzese Ben Blain insieme agli assistenti suoi connazionali Finlay Brown e Hollie Davidson.

Il XV iniziale dei Leoni vedrà sulle ali Ratuva Tavuyara e Monty Ioane, a chiudere il triangolo allargato ad estremo ci sarà Luca Sperandio. Reparto dei centri composto da Marco Zanon e Luca Morisi. In mediana Tito Tebaldi sarà affiancato da Ian McKinley. Il pacchetto di mischia vedrà in prima linea i piloni Nicola Quaglio e Tiziano Pasuali, insieme al tallonatore Luca Bigi. Seconda linea composta dalla coppia Irné Herbst e capitan Dean Budd. In terza linea agiranno i flanker Sebastian Negri e Marco Lazzaroni, chiuderà il reparto degli avanti con il numero 8 l’esordiente Toa Halafihi.

BENETTON TREVISO

15 Luca Sperandio, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Marco Zanon, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane, 10 Ian McKinley, 9 Tito Tebaldi, 8 Toa Halafihi, 7 Marco Lazzaroni, 6 Sebastian Negri, 5 Dean Budd, 4 Irné Herbst, 3 Tiziano Pasquali, 2 Luca Bigi, 1 Nicola Quaglio
In panchina: 16 Tomas Baravalle, 17 Alberto De Marchi, 18 Simone Ferrari, 19 Marco Fuser, 20 Federico Ruzza, 21 Giorgio Bronzini, 22 Antonio Rizzi, 23 Tommaso Iannone

Foto – Benetton Treviso

Duccio Emanuele Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

2 commenti su “Challenge Cup: Benetton, il XV per battere l’Agen

  1. non posso che far altro che fidarmi delle scelte dello staff, che l’hanno sempre quasi azzeccata, ma anche qui, come nelle zebre, mi pare siano stati fatti degli azzardi, visto l’importanza dell’incontro

Rispondi