Challenge Cup: Zebre, il XV per fare il miracolo a La Rochelle

Michael Bradley ha annunciato la formazione che domani sera sfiderà i transalpini in Francia in un match da dentro o fuori.

Vincere per sognare i playoff, vincere per non dire addio all’Europa. Le Zebre, in un periodo molto difficile in Guinness Pro 14, vanno in trasferta a La Rochelle domani sera e contro i primi della classe della pool 4 i bianconeri sono obbligati a vincere per restare in corsa per i playoff.

Per l’importante sfida in riva all’Oceano Atlantico lo staff tecnico diretto da coach Bradley ha optato per sei cambi nel XV iniziale, con alcuni atleti che tornano a disposizione dopo aver saltato l’ultima sfida. Forze fresche dall’infermeria dove esce Meyer: il flanker siederà in panchina insieme al compagno di reparto Tauyavuca, a riposo domenica scorsa. Di Giulio invece guadagna la maglia da titolare all’ala al pari del pilone sinistro Ah-Nau. Le altre novità nella formazione inziale riguardano Boni che farà coppia con De Battista nei centri come nell’ultima sfida di coppa vinta a Parma contro i russi il 15 Dicembre. Altresì Brummer partirà titolare all’apertura come Luus in prima linea e Biagi in seconda. L’italo-scozzese sarà alla sua presenza numero 98, la quarantesima nella classifica dei capitani di tutti i tempi del club dove ha nel mirino l’ex compagno Bortolami, leader con 49.

In totale sono sei gli azzurri selezionati ieri dall’Italia convocati per la sfida di domani sera nella lista gara delle Zebre, quattro titolari con Zilocchi e Canna in panchina. Di contro coach Gibbes –ex conoscenza delle Zebre sulla panchina di Ulster la scorsa stagione- schiera una formazione iniziale con l’ex Allblacks Vito come capitano ed i due piloni freschi di convocazione di Brunel nella Francia per il prossimo Sei Nazioni al pari del centro Doumayrou. L’estremoMurimurivalu difende invece i colori della nazionale di Fiji ed ha sfidato già due volte le Zebre, andando in meta nella gara in Francia.

ZEBRE

15 Edoardo Padovani, 14 Paula Balekana, 13 Tommaso Boni, 12 Nicolas De Battista, 11 Gabriele Di Giulio, 10 Francois Brummer, 9 Guglielmo Palazzani, 8 Jimmy Tuivaiti, 7 Giovanni Licata, 6 Maxime Mbandà, 5 George Biagi, 4 Samuele Ortis, 3 Eduardo Bello, 2 Luhandre Luus, 1 Cruze Ah-Nau
In panchina: 16 Massimo Ceciliani, 17 Daniele Rimpelli, 18 Giosuè Zilocchi, 19 Apisai Tauyavuca, 20 Johan Meyer, 21 Joshua Renton, 22 Jamie Elliott, 23 Carlo Canna

Foto – Instagram/zebrerugby

5 commenti su “Challenge Cup: Zebre, il XV per fare il miracolo a La Rochelle

  1. Purtroppo ho visto la recente partita di la rochelle contro castres dove le geometrie in attacco sono state molto positive
    La vedo molto dura, potrebbero non bastare le migliori zebre, cosa da cui siamo molto lontani solo leggendo la formazione

Rispondi