Pro 14: le migliori non rallentano

Si è disputata la decima giornata della Celtic League di rugby. Ecco come è andata.

Non si fermano le prime della classe, mentre alle loro spalle la classifica si allunga. Nel venerdì sera celtico vincono gli Ospreys nettamente contro le Zebre, ma risponde Munster che travolge l’Edimburgo, ma soprattutto segna un record con Keith Earls (nella foto) autore di tre mete in otto minuti e 20 secondi. Sabato, poi, l’Ulster allunga su Edimburgo battendo Cardiff, che viene superato dal Connacht che espugna di misura il campo dei Cheetahs.

Vittorie anche per il Leinster a Newport, mentre Glasgow mantiene il suo record sconfiggendo gli Scarlets. Infine, vittoria per Treviso che supera Edimburgo in classifica e risale al quarto posto nella conference B. Giochi non ancora fatti in chiave playoff, ma quasi. Se Glasgow e Leinster volano in vetta ai rispettivi gironi, alle loro spalle Munster, Connacht, Ospreys, Scarlets e Ulster hanno già un discreto vantaggio sulle inseguitrici.

Segui live e in esclusiva le sfide di Benetton e Zebre su DAZN.

PRO 14 – DECIMA GIORNATA

Munster – Edimburgo 44-14
Ospreys – Zebre 43-0
Ulster – Cardiff 16-12
Cheetahs – Connacht 17-21
Newport – Leinster 10-59
Glasgow – Scarlets 29-20
Southern Kings – Benetton 19-22

PRO 14 – CLASSIFICA

Conference A: Glasgow 41; Munster 34; Connacht 30; Ospreys 28; Cardiff 23; Cheetahs 17; Zebre 15
Conference B: Leinster 44; Scarlets, Ulster 29; Treviso 23; Edimburgo 22; Newport 13; Southern Kings 11

Foto – Instagram/munsterrugby

Vota l'azzurro dell'anno 2018
7672 votes

Duccio Emanuele Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

2 commenti su “Pro 14: le migliori non rallentano

  1. A Newport vittoria larga e senza patemi, la cosa che pero’ impressiona e’ che sia stata raggiunta con una serie incredibile di ragazzi giovani in campo.
    In terza linea titolari c’erano un ’98 Doris, ed un ’99 Penny alla sua seconda partita in prima squadra (entrambe prestazioni con meta), a supporto di un ’95 Murphy. E Deegan in panca un ’96.
    I due centri erano due ’96 cosi’ come l’estremo, la mediana di riserva era un ’97 Frawley ed un debuttante del ’99 Patterson, senza dimenticare che Ross Byrne e’ un ’95.

  2. Duccio, c’è da precisare che abbiamo asfaltato l’Edimburgo Amatori UISP, non i Knights. Ormai la questione turnover (e il meccanismo delle Conference) è da denuncia per truffa agli spettatori. Anche l’effetto della qualificazione alla Champions è oramai depotenziato (tanto, quelle sono) e, aggiungendo la sciagura Southern Kings (oh, erano così anche in SR, mica è una sorpresa), la quantità di partite inguardabili è più che raddoppiata. Per noi frequentatori di stadi italici cambia poco, ci siamo abituati, ma fossi uno che abita a Cork sarei incazzato come una biscia. A parte quelli là, che sono un caso a parte e con la seconda squadra andrebbero dritti ai PO.

Rispondi