Pro 14: Treviso detronizza i Kings e va al quarto posto

Ottima vittoria per la Benetton in Sudafrica che conquista il bonus e supera l’Edimburgo.

Parte subito bene la Benetton che a Port Elizabeth sfonda con Hame Faiva dopo cinque minuti di gioco. Immediata, però, la risposta dei Kings che all’11’ vanno in meta con Tertius Kruger e la trasformazione porta i padroni di casa avanti 7-5. Giocano, però, bene i biancoverdi che spingono molto, sfruttano la superiorità in mischia e al 26’ vanno nuovamente in meta, ancora con Faiva che schiaccia da maul. Provano a reagire i Southern Kings, ma difende bene Treviso, che poi spreca un possibile contrattacco con un calcio sbagliato da parte di Esposito. Sbagliano molto i padroni di casa, mentre Treviso cerca di dare più consistenza ai propri possessi, difendendo senza sofferenza. Al 37’ conquista una punizione la squadra ospite in attacco e va in touche, dove ancora una volta è Hame Faiva a schiacciare per la terza volta in un tempo e scappa via la Benetton sul +10.

Insiste Treviso che vuole chiudere il match e conquistare il bonus, ma a un passo dalla meta, dopo un ottimo sfondamento di Riccioni, è Lamaro a fare avanti. Ancora la Benetton in attacco, ancora fallosi i Kings per fermare un sempre presente Barbini e nuova touche in attacco per gli ospiti. Questa volta però maul non vincente e alla fine c’è il tenuto dei biancoverdi. Al 51’ mischia sulla metà campo per Treviso, palla che si muova fino a Iannone, calcetto lungo ed è Monty Ioane a raccoglierlo in maniera spettacolare sulla linea laterale e a schiacciare per il bonus e l’allungo di Treviso. Attorno all’ora di gioco tentano di riaprire i giochi i Kings spingendo di più sull’acceleratore, ma dopo un’azione lunga ben 24 fasi è la difesa di Treviso ad avere la meglio con Lamaro e a prendere l’ovale. Passano i minuti, mentre i Kings provano a riportarsi in avanti. Conquistano così una punizione al 73’, difende come può Treviso sulla linea di meta, al 75’ però sfondano i sudafricani con Pupuma e Kings che tornano a -8. Subito dopo, però, Barbini ruba l’ovale e ferma l’avanzata dei Kings. Si arriva così all’80’, giallo a Banda per uno sgambetto, ma a tempo scaduto vanno in meta i sudafricani per il loro bonus, mentre Treviso può far festa e superare l’Edimburgo in classifica.
Segui live e in esclusiva la Guinness Pro 14 su DAZN

SOUTHERN KINGS – BENETTON TREVISO 19-22

Sabato 1 dicembre, ore 18.15 – Nelson Mandela Bay Stadium, Port Elizabeth
Southern Kings: 15 Michael Botha, 14 Yaw Penxe, 13 Meli Rokoua, 12 Tertius Kruger, 11 Bjorn Basson, 10 Masixole Banda, 9 Stefan Ungerer, 8 Ruaan Lerm, 7 Martinus Burger, 6 Cyril-John Velleman, 5 JC Astle, 4 Stephan Greeff, 3 Pieter Scholtz, 2 Kerron van Vuuren, 1 Nicolaas Oosthuizen
In panchina: 16 Tango Balekile, 17 Alulutho Tshakweni, 18 Luvuyo Pupuma, 19 Schalk Oelofse, 20 Andries van Schalkwyk, 21 Godlen Masimla, 22 Ulrich Beyers, 23 Harlon Klaasen
Benetton: 15 Angelo Esposito, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Tommaso Iannone, 12 Marco Zanon, 11 Monty Ioane, 10 Ian McKinley, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Marco Barbini, 7 Michele Lamaro, 6 Giovanni Pettinelli, 5 Federico Ruzza, 4 Irné Herbst, 3 Marco Riccioni, 2 Hame Faiva, 1 Nicola Quaglio
In panchina: 16 Engjel Makelara, 17 Alberto De Marchi, 18 Giuseppe Di Stefano, 19 Niccolò Cannone, 20 Marco Lazzaroni, 21 Giorgio Bronzini, 22 Antonio Rizzi, 23 Alberto Sgarbi
Arbitro: Sean Gallagher
Marcatori: 5’ m. Faiva, 11’ m. Kruger tr. Banda, 26’ m. Faiva tr. McKinley, 39’ m. Faiva, 51’ m. Ioane, 75’ m. Pupuma tr. Banda, 80′ m. Kruger
Cartellini gialli: 80′ Banda

Foto – Benetton Treviso

Vota l'azzurro dell'anno 2018
7674 votes

Duccio Emanuele Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

4 commenti su “Pro 14: Treviso detronizza i Kings e va al quarto posto

  1. Doppia trasferta in Sudafrica, con mezza squadra fuori : Fino a 2 anni fa si perdevano entrambe, quest`anno si torna a casa con 1 vittoria, ma per essere veramente competitivi si devono vincere entrambe …

Rispondi