Champions Cup: Bath vuole rigiocare il match con Tolosa

Il duro ko all’esordio non è andato giù al patron degli inglesi. E non solo per l’errore di Freddie Burns.

Ripetere il match. E’ la richiesta fatta all’Epcr dal presidente del Bath Bruce Craig a pochi giorni dalla sconfitta casalinga subita da Tolosa in Champions Cup. Un 20-22 che ha fatto male, ma non solo per la meta sciupata nel finale da Freddie Burns, che si è fatto scippare l’ovale già in area di meta, quando bastava appoggiarlo a terra. Per Craig, infatti, il match è stato falsato dall’arbitro.

Secondo Bath, infatti, l’arbitro Andrew Brace ha fischiato la fine del match qualche secondo prima dell’80’, quando gli inglesi avevano conquistato una touche in attacco. Insomma, l’ultima chance di ribaltare il risultato è stata negata dall’arbitro per un errore. Ma di errori ne sarebbero stati fatti altri due. Sia Jerome Kaino sia Lucas Pointud, entrambi di Tolosa, sono stati citati a fine match e squalificati. Entrambi per falli che, secondo Craig, sarebbero dovuti essere sanzionati con due cartellini rossi, lasciando così Tolosa in 13. Ed ecco che arriva la richiesta di ripetere il match. Ma ci crederà davvero Bath?

Foto – Instagram/freddieburns

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

4 commenti su “Champions Cup: Bath vuole rigiocare il match con Tolosa

  1. C’è da dire che anche secondo me ha fischiato con qualche secondo di anticipo… Però vabbè, si accetta il risultato e amen (anche perchè se Burns segnava la meta, mica facevano tutto sto casino)

Rispondi