Top 12: Forgione “Qualcuno si impegni di più per renderlo appetibile”

Il presidente delle Fiamme Oro lancia una frecciatina. Alla Fir, alla “lega” dei club, o a entrambe?

Presentata oggi al “Macron store Roma Centro” la nuova maglia delle Fiamme oro Rugby per la stagione 2018/19.
Un importante connubio quello che unirà la Società cremisi all’azienda bolognese, già fornitrice dell’abbigliamento di rappresentanza per tutto il Gruppo Sportivo della Polizia di Stato, e che vestirà le Fiamme per tre anni, fornendo sia il materiale tecnico, sia l’abbigliamento per squadra, staff e settori giovanili.

È stato il neo capitano del XV della Polizia di Stato, Filippo Cristiano, a indossare la nuova divisa da gioco, che spicca per il classico colore cremisi, con inserti azzurri e oro sul colletto e sotto le braccia, completata dal logo della Società ricamato sul petto e il leone del Gruppo Sportivo Fiamme Oro stilizzato, in tono leggermente più scuro, al centro della maglia.
Presenti all’evento, oltre ad una rappresentanza dei giocatori e dello staff, tutti vestiti con materiale Macron, anche il presidente delle Fiamme Oro Rugby, Armando Forgione, e il CEO di Macron, Gianluca Pavanello.

“Per noi delle Fiamme Oro Rugby – ha dichiarato il presidente Forgione – è un piacere poter legare la nostra Società ad un’azienda totalmente italiana e di livello assoluto. Abbiamo stipulato un contratto triennale, proprio perché crediamo che le eccellenze del nostro Paese, che producono materiale di alto livello, debbano trovare sempre più spazio, in modo tale da portare anche il nostro sport sempre più in alto, proprio in un momento in cui il campionato che nasce quest’anno necessita della massima visibilità possibile. Noi, come società di rugby, stiamo facendo il massimo affinchè il TOP12 risulti di sempre maggior appeal per il pubblico e ritengo che anche i vertici del nostro sport debbano fare qualche sforzo in più per far sì che la palla ovale italiana, non solo quella che indossa la maglia azzurra o quella delle franchigie, sia un prodotto sempre più appetibile alle masse. Insieme, sono convinto che potremo farcela”.

“Sono felice di presentare la nuova maglia e l’intera collezione che abbiamo realizzato per le Fiamme Oro e sono convinto che i tifosi e gli appassionati di questo splendido sport apprezzeranno qualità, tecnicità, studio e passione che sta dietro la realizzazione di questi capi unici – ha detto Gianluca Pavanello, Ceo di Macron –. Macron e il rugby sono ormai un binomio indissolubile e vincente, così come il presente e il passato delle Fiamme Oro, società da sempre protagonista della storia del rugby italiano e alla quale abbiamo ‘guardato’ per realizzare le maglie e tutto il merchandising della nuova stagione”.

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

6 commenti su “Top 12: Forgione “Qualcuno si impegni di più per renderlo appetibile”

  1. per esempio se invece di creare un campionato ad handicap in cui una squadra è finanziata dal ministero degli interni e si può permettere di portare via i giocatori formati dagli altri promettendo loro un impiego pubblico si farebbe già un bel passo avanti…
    se poi questa squadra riceve in dote dalla federazione su per giù 250.000 euro (insieme alle altre tre semifinaliste per essere arrivata ai playoff) in più delle concorrenti capirai che il campionato si trasforma in una farsetta…
    è l’anticamera per far accomodare nelle coppe europee le due squadre sudafricane, con buona pace della geografia?
    PS: non ho ancora sentito parlare di coppa del nonno quest’anno… già al capo linea?
    a che titolo diamo ricchi premi e cotillon a chi non ha nemmeno le difficili trasferte di coppa da fare?

    1. sono arrivato nell’area commenti ed ho scoperto di essere stato anticipato…ma va bene, almeno so di non essere l’unico che ancora s’indegna per l’italietta ovale che ci ritroviamo.

Rispondi