Francia: 21 anni, morto dopo un placcaggio

Louis Fajfrowsky, giocatore dell’Aurillac, era uscito sulle sue gambe dopo un contrasto di gioco.

Una nuova vittima nel rugby. In Francia è morto Louis Fajfrowsky, giocatore dell’Aurillac, durante un’amichevole tra il club di ProD2 e il Rodez. Trequarti, alla quarta stagione con l’Aurillac, Fajfrowski era uscito dal campo sulle sue gambe al 60′ dopo un duro placcaggio. Colpito alla testa, il giocatore si era rialzato e aveva raggiunto gli spogliatoi. Qui, secondo le prime ricostruzioni, il ragazzo si sarebbe sentito male e sarebbe svenuto più volte. Vani i tentativi di rianimarlo, come scrive la stampa locale.

“Louis è morto a seguito di un malessere nello spogliatoio durante una partita amichevole. Lo Stadio Aurillacois è in lutto ed esprime le sue sincere condoglianze alla famiglia” ha scritto in un comunicato il club, mentre in Francia riesplode la polemica sui rischi legati al rugby e ai violenti colpi alla testa.

Foto – Instagram/sarugbyofficiel

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *