Major League: Seattle è campione a sorpresa

Nella finale del campionato americano i Seawolves hanno battuto la favorita Glendale.

Cade Glendale all’ultimo passo. Dopo aver dominato l’intera stagione (e aver vinto le due sfide precedenti, ndr.) i Raptors si presentano alla finale della Major League Rugby da favoriti d’obbligo. Ma cadono contro dei Seattle Seawolves che sono costantemente cresciuti durante il torneo e che, così, portano a casa il primo titolo MLR della storia.

Una vittoria per 23-19 che arriva in rimonta per Seattle. Il primo tempo è equilibrato, con una meta a testa, e si chiude con la squadra dello Stato di Washington avanti 8-7. A inizio ripresa, però, sono i californiani ad accelerare e a marcare due mete per il 19-8 che sembra lanciare Glendale verso il titolo. I Seawolves non alzano bandiera bianca, anzi, e negli ultimi 20 minuti vanno in meta due volte e, nel finale, piazzano i tre punti dell’allungo decisivo per il 23-19 finale.

Foto – Instagram/usmlr

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Rispondi