Olimpiadi 2020: le World Series scaldano già i motori

La prossima stagione varrà come qualificazione per Tokyo e il torneo femminile si amplia ancora.

World Rugby ha annunciato oggi i calendari per la prossima stagione delle HSBC World Rugby Sevens Series. Una stagione importantissima, perché il torneo mondiale di rugby a sette varrà anche come torneo di qualificazione per i prossimi Giochi Olimpici, quelli di Tokyo 2020. E se il torneo maschile non cambia, quello femminile si amplia, passando dalle 5 tappe di quest’anno a 6.

Nel torneo femminile, infatti, alle tappe della scorsa stagione si aggiunge quella iniziale negli Stati Uniti e che si disputerà a Glendale, Colorado, il 20 e 21 ottobre 2018. Le tappe successive del torneo femminile si disputeranno poi a Dubai il 29-30 novembre 2018, Sydney il 1-2 febbraio 2019, per poi passare a Kitakyushu, Giappone, il 20-21 aprile e Langford, Canada, l’11-12 maggio. Le HSBC World Rugby Women’s Sevens Series 2019 si chiuderanno a Parigi il 31 maggio e 1 giugno. Rispetto all’anno scorso nel torneo maschile entra il Giappone come core team, mentre in quello femminile la Cina, cioè le due nazionali che hanno vinto a Hong Kong quest’anno.

HSBC World Rugby Sevens Series Men’s

Dubai, UAE, 30th November – 1st December 2018
Cape Town, South Africa, 8th – 9th December, 2018
Hamilton, New Zealand, 26th – 27th January 2019
Sydney, Australia, 2nd – 3rd February 2019
Las Vegas, USA, 1st – 3rd March, 2019
Vancouver, Canada, 9th – 10th March, 2019
Hong Kong, Hong Kong, 5th – 7th April, 2019
Singapore, Singapore, 13th – 14th April, 2019
London, England, 25th – 26th May, 2019
Paris, France, 1st – 2nd June, 2019

HSBC World Rugby Women’s Sevens Series

Colorado, USA, 20th – 21st October, 2018
Dubai, UAE, 29th – 30th November, 2018
Sydney, Australia, 1st – 3rd February, 2019
Kitakyushu, Japan, 20th – 21st April, 2019
Langford, Canada, 11th – 12th May, 2019
Paris, France, 31st May – 2nd June, 2019

Foto – Mike Lee – KLC fotos for World Rugby

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Rispondi