Pro 14: Zatta “Si lavora per restare fino al 2023”

In un’intervista al Gazzettino il numero 1 della Benetton confida che si lavora al rinnovo del contratto.

“Abbiamo un accordo valido sino al 2020, tuttavia la federazione sta lavorando per portare la scadenza del vincolo al 2023”. Si conclude così l’intervista ad Amerino Zatta al Gazzettino ed è proprio quest’ultima frase a essere la notizia del giorno. Insomma, in Fir si lavora per allungare la permanenza azzurra nella Guinness Pro 14 e a Treviso si lavora per crescere ancora con l’obiettivo che si sposta di tre anni.

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

4 commenti su “Pro 14: Zatta “Si lavora per restare fino al 2023”

  1. interessante era anche il discorso che vogliono portare dirigenza e staff a livello delle squadre pro migliori, noi lavoriamo sempre al contrario, prima la ciccia e poi il macellaio, e per ultimo il cuoco, così per anni mangiamo la carne tagliata e scelta da cani, cucinata malissimo, mentre gli altri pensano prima ad avere qualcuno che ti mette nel piatto qualcosa di decente con quello che trova nel frigo, poi hanno qualcuno che sa scegliere e preparare la carne migliore e alla fine prendono la carne e ti servono dei piatti meravigliosi

    1. vero verissimo, i benetton potrebbero permettersi due squadre di prima fascia in premiership senza batter ciglio. magari lo facessero, poi voi dovreste farvi una nazionale con i limoni spremuti dell’invincibile armata e con i giovani allo sbaraglio di città del capo

Rispondi