Challenge Cup: ecco i gironi di Zebre e Treviso

Sono stati sorteggiati oggi a Losanna i gironi delle coppe europee. Ecco le avversarie delle italiane.

Si è effettuato oggi a Losanna il sorteggio dei gironi 2018/19 della Challenge Cup, la coppa europea che vede al via le due franchigie italiane. Per le Zebre l’inserimento nella Pool 4 con La Rochelle (Fra), Bristol Bears (Eng) e Enisei CTM (Rus).  Per la Benetton Treviso, invece, spazio nella Pool 5 con Harlequins (Eng), Agen (Fra) e Grenoble (Fra).

CHALLENGE CUP – I GIRONI

POOL 1: Northampton Saints, Clermont, Dragons, Timisoara Saracens
POOL 2: Pau, Ospreys, Worcester Warriors, Stade Francais
POOL 3: Sale Sharks, Connacht, Bordeaux, Perpignan
POOL 4: La Rochelle, Zebre, Bristol Bears, Enisei
POOL 5: Benetton Treviso, Harlequins, Agen, Grenoble

Duccio Emanuele Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

5 commenti su “Challenge Cup: ecco i gironi di Zebre e Treviso

  1. meglio alle zebre che al benetton, certo che nel caso degli equidi mi auguro non si prenda l’enisei sotto gamba per giocarsi con bristol la possibilità di passare il turno, treviso tra arlecchini, agen e grenoble che si rinforzerà parecchio, bel gironcino di fuoco

  2. Per quelli della mia era (geologica) giocare in un torneo dove ci sono gli Harlequins è tanta roba: vecchio provincialotto, lo so.

  3. Concordo con @gian, Enisei da non prendere come Agen l’anno scorso. Se le due si impegnano, be secondo me 4 vittorie sono alla portata di entrambe, con forse (soprattutto per Treviso) la possibilità di giocarsi il passaggio del turno.
    Girone 2 schifosamente equilibrato (lo Stade in coppa ci sa fare), nell’1 non vedo come Clermont non possa arrivare primo…

  4. In challenge c’e’ il solito discorso da fare…a chi interessa ed a chi no.
    Perpignan, Agen, Grenoble posso scommettere oggi che non bruceranno energie e rischieranno infortuni a uomini chiave per la Challenge Cup, sara’ vista come spesso succede dai club francesi che tendono a giocarsi la salvezza come una competizione li’ in mezzo agli zebedei dove magari testare qualche ragazzotto. Non sicuro anche sulla volonta’ del Bordeaux di giocarsela.
    Pau e SF (a meno che non si trovi a giocarsela in fondo alla classifica come lo scorso anno) potrebbero invece provarci.
    Per le inglesi anche da vedere, tutte squadre che potrebbero trovarsi invischiate in bassa classifica in Premier…di nuovo coppa che diventerebbe secondaria.
    Restano le celtiche che senza retrocessioni se la vorranno giocare come sempre.

Rispondi