Test Match: Scozia, che ko negli USA!

Nella notte italiana vittoria per il Galles contro l’Argentina.

Clamoroso a Houston. Gli Usa ottengono il risultato più sorprendente in questo giugno ovale e si impongono per 30-29 contro la ben più quotata Scozia. Non bastano tre mete nel primo tempo con Blair Kinghorn (2′), George Turner (34′) e una meta tecnica (25′), né la marcatura a tempo scaduto di Dougie Fife (81’+2) alla Scozia per espugnare il BBVA Compass Stadium. Gli USA rispondono con le mete di Joe Taufete’e (38′ e 43′) e Hanco Germishuys (59′), ma soprattutto con il piede preciso di Alan MacGinty che trasforma tutte tre le mete e mette a segno tre punizioni per imporsi.

Delude, di nuovo, l’Argentina e vola, invece, il Galles a Santa Fe, dove i britannici vincono il secondo match di giugno contro i Pumas. Successo netto per 30-12, figlia del piede di Rhys Patchell, autore di sei piazzati, cioè i 18 punti che fanno la differenza in un match dove entrambe le formazioni segnano due mete. Cade anche il Canada che cede 20-43 contro la Russia.

Foto – Instagram/usarugby

Duccio Emanuele Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

3 commenti su “Test Match: Scozia, che ko negli USA!

Rispondi