Rugby e giornali: quando l’Eccellenza sparisce dalla stampa

Il Grillotalpa, aka Paolo Wilhelm, fa i conti in tasca alla finale del campionato italiano e alla sua presenza mediatica.

Come è andata questa finale di Eccellenza da un punto di vista mediatico? Insomma, non benissimo. Una partita che può essere presa un po’ come la cartina al tornasole delle difficoltà e delle criticità di cui soffre da anni la visibilità del nostro massimo torneo nazionale.

Molti se la prenderanno con l’eccessiva (e indubbia) calciofilia dei giornali in questione, o con la scarsa apertura mentale di chi decide l’impaginazione. Ci può anche stare ma entrambe sanno di enorme, gigantesco alibi. La verità è che del rugby in generale frega abbastanza poco ai nostri quotidiani sportivi, del rugby italiano poi ancora meno. […]

Ripeto quanto scritto prima: alla fine non si può dare la colpa a quei quotidiani, ai loro giornalisti o a qualche capo servizio poco avveduto. La responsabilità è di chi non sa “vendere” quella che comunque la si pensi è una delle gare più importanti dell’anno del nostro rugby. La FIR? certo, ma pure i nostri club: magari starò sulle balle ai rispettivi uffici stampa, ma io per tutta la settimana non ho ricevuto un-comunicato stampa-uno da nessuna delle due squadre. Mica tante, una solo… Continua a leggere su Il Grillotalpa.

Un commento su “Rugby e giornali: quando l’Eccellenza sparisce dalla stampa

  1. Egregio, le rispondo che eravamo in 6500, forse qualcuno lo sapeva, perché ci siamo ritrovati tutti alla stessa ora è presso lo stesso impianto…A parte le battute, la colpa purtroppo di questo momento del rugby italiano dipende tutto dalla presidenza (scritto in minuscolo volutamente) che nonostante 6 squadre Venete in Eccellenza ha snobbato la Regione con le Accademie etc… Se vuole informazioni cerchi nei quotidiani Veneti magari trova più notizie.
    Un sorriso ed un abbraccio.

Rispondi