Champions Cup: “Giochino anche le sudafricane”

Il boss della Guinness Pro 14, Martin Anayi, chiede che anche Cheetahs e Southern Kings siano eleggibili.

Due formazioni che partecipano a un torneo europeo, ma che non si possono qualificare per le coppe europee. E’ lo strano caso dei Cheetahs e Southern Kings, le due franchigie sudafricane che da quest’anno disputano la Guinness Pro 14. Nonostante giochino in Europa, infatti, la loro classifica non vale per decidere chi si qualifica per la Champions Cup e la Challenge Cup, cui le due squadre sono escluse.

Ora, però, Martin Anayi – il capo della Guinness Pro 14 – chiede che questo cambi. “Una volta che giocano e che regolarmente arrivano ai playoff, allora dovranno giocare la Champions Cup. Che poi si chiami ancora Coppa Europa, questo è un altro conto, pensiamo che già giocano i russi. Credo sia fondamentale, soprattutto considerato quanto abbiamo lavorare per creare una meritocrazia con gli italiani. E la dimostrazione è che se devi meritartelo davvero, allora Treviso ci è arrivata vicinissimo”.

Una questione importante, soprattutto per il Pro 14 e soprattutto per un motivo. “Quando non ci sono promozioni/retrocessioni, allora la qualificazione europea diventa importantissima. Non credo che ci vorrà molto prima che le conversazioni coinvolgeranno l’ingresso delle sudafricane. Soprattutto con i Cheetahs che già sono da playoff” conclude Anayi.

Foto – Instagram/cheetahsrugby

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Ti potrebbe anche interessare

4 commenti su “Champions Cup: “Giochino anche le sudafricane”

  1. risvolto abbastanza prevedibile, anche alla luce delle notizie trapelate poco tempo fa sulla possibilità di nuove squadre SA nella Celtic. Complicherà un po’ la vita a noi, ma a me non dispiace affatto!

  2. Cosa prevedista, i francesi e gli inglesi chiederanno che extra economico in caso porteranno sul piano commerciale…e quello decidera’ il si o il no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *