6 Nazioni femminile: Corsica amara per l’Italia

Le azzurre nettamente sconfitte nel match valevole per il terzo turno del Torneo.

Non c’è partita allo Stade Armand Cesari di Furiani, in Corsica, tra Francia e Italia nel torneo femminile del NatWest 6 Nazioni. Troppo forti le transalpine che fin dai primi minuti mettono alle corde Barattin e compagne e con l’ala Cyrielle Banet colpiscono due volte. Prima dell’intervallo sono cinque le mete della Francia, con le azzurre che non possono opporsi allo strapotere delle padrone di casa. Nella ripresa rallenta la Francia, azzurre che cercano di impostare qualcosa in attacco, ma finisce 57-0.

Le transalpine attaccano a testa bassa e dopo sei minuti vanno ad un passo dalla meta con Drouin che viene stoppata con un gran placcaggio last minute di Michela Sillari che le impedisce di schiacciare l’ovale oltre la linea di meta. Dalla mischia che ne consegue le padrone di casa sbloccano il risultato con Banet che finalizza sul lato destro d’attacco una bella azione corale. Passano pochi minuti e l’ala francese raddoppia il proprio score personale andando in meta sullo stesso lato d’attacco, sfruttando l’iniziativa personale di capitan Hermet.

Il divario nel risultato aumenta al 24’ con Tremouliere che, dopo aver realizzato due difficili trasformazioni, centra il tris con un calcio piazzato da 25 metri. L’estremo francese sei minuti più tardi si mette in proprio e con una incursione solitaria supera la difesa azzurra andando in meta, spostando il parziale sul 24-0 con la successiva trasformazione. Al 34’ la neo entrata Manager trova la meta del bonus offensivo superando di forza Sofia Stefan. Sul finale di tempo Manuela Furlan riceve un cartellino giallo e la Francia approfitta subito della superiorità numerica con una maul finalizzata da Sochat che vale il 38-0 all’intervallo.

Ad inizio ripresa l’Italia, dopo aver stoppato due iniziative delle transalpine, aumenta la pressione sulle padrone di casa che restano in 14 a causa del cartellino giallo rimediato dalla neo entrata Carricaburu. Le Azzurre vanno vicino alla meta con Arrighetti, ma la terza linea dello Stade Rennais viene fermata a pochi metri dalla linea di fondo campo. Nel finale di partita dopo una meta annullata a Forlani a causa di un passaggio in avanti di Rivoalen, la Francia tra il 72’ e il 76’ va in meta con la stessa Rivoalen, che finalizza un’azione a parti invertite sfruttando l’assist di Forlani, e con Manager che trova la sua seconda meta personale. A tempo praticamente scaduto la trasformazione di Tremouliere, che ha fatto seguito alla meta di Boudad, inchioda il risultato sul 57-0 per le Francia

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Rispondi