6 Nazioni: Italia, pronto il XV per Marsiglia

Oggi pomeriggio Conor O’Shea annuncerà la formazione che sfiderà la Francia venerdì sera. Ecco in anteprima chi dovrebbe esserci.

La Nazionale Italiana Rugby ha lasciato ieri l’Aeroporto di Roma Fiumicino, accolta al “Leonardo da Vinci” da una delegazione di dipendenti dello scalo capitolino che hanno salutato intonando l’Inno di Mameli gli Azzurri in partenza per la Francia. Venerdì sera (ore 21, diretta DMAX canale 52 dalle 20.15), allo Stade “Velodrome”, Parisse e compagni affronteranno i Blues dell’ex ct Jacques Brunel nella terza giornata del NatWest 6 Nazioni.

Per il capitano della Nazionale e per gli altri due veterani del gruppo, il seconda linea Alessandro Zanni e il tallonatore Leonardo Ghiraldini, si tratta di un ritorno nella città e nell’impianto – totalmente ristrutturato e ampliato negli anni scorsi – che nel 2007 ospitò le prime due giornate della Rugby World Cup francese dell’Italrugby, sconfitta all’esordio dagli All Blacks neozelandesi e poi vittoriosa sulla Romania.

Proprio Ghiraldini, con 91 caps il tallonatore più presente nella storia dell’Italrugby, ha commentato la sfida del Velodrome prima di volare al di là delle Alpi: “Stiamo preparando la gara nel migliore dei modi, c’è la voglia di far vedere che i risultati delle prime due partite non rispecchiano il valore di questa squadra e la qualità del lavoro che si sta portando avanti con il gruppo e con lo staff. Con la Francia, dal punto di vista dello scontro fisico, sarà una battaglia impegnativa ma siamo pronti ad affrontarla, sapendo di andare a sfidare una grande squadra che vorrà riscattare ad ogni costo un momento difficile dopo le prime due sconfitte nel Torneo”.

Tommaso Allan, numero dieci titolare degli Azzurri nelle prime due gare, ha aggiunto: “Giocare di sera sarà diverso, ma da parte di tutti c’è grande attesa per scendere in campo in questa gara. Vogliamo dimostrare la squadra che sappiamo di poter essere, ma dovremo offrire una prestazione difensiva importante contro un attacco molto pericoloso come quello francese”.

Venerdì, per la Nazionale, la partita valida per il Trofeo Garibaldi coinciderà anche con il primo incontro serale dall’ingresso nel 6 Nazioni e con il quarantunesimo scontro diretto contro la Francia (37-3 a favore dei galletti il bilancio sino a oggi). Ventisette gli atleti selezionati per la trasferta marsigliese dal ct dell’Italia Conor O’Shea, con il centro delle Zebre Giulio Bisegni e il flanker Renato Giammarioli, infortunatosi alla spalla nel weekend nella vittoria di Galway contro Connacht, che hanno fatto rientro alla franchigia bianconera. 

Questa mattina l’Italia svolgerà l’ultimo allenamento collettivo della settimana, mentre alle ore 14 è previsto l’annuncio della formazione titolare per il derby latino contro la Francia. Secondo le notizie raccolte da R1823 il tecnico irlandese darà fiducia a quasi tutta la squadra vista a Dublino. Confermata la linea dei trequarti e la mediana, l’unico cambio in terza linea, dove sarà per la prima volta titolare nel Torneo Maxime Mbandà che sostituirà Braam Steyn.

ITALIA – probabile formazione

15 Matteo Minozzi, 14 Tommaso Benvenuti, 13 Tommaso Boni, 12 Tommaso Castello, 11 Mattia Bellini, 10 Tommaso Allan, 9 Marcello Violi, 8 Sergio Parisse, 7 Maxime Mbandà, 6 Sebastian Negri, 5 Dean Budd, 4 Alessandro Zanni, 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Nicola Quaglio

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Rispondi