6 Nazioni: Francia, ecco il XV per l’Italia

Jacques Brunel ha annunciato il XV che affronterà gli azzurri venerdì sera a Marsiglia.

Tante novità nella Francia che venerdì sera sfiderà l’Italia a Marsiglia, con fischio d’inizio alle ore 21. Cambi obbligati dopo i fattacci di Edimburgo, ma anche dettati da infortuni e scelte tecniche. Così a estremo arriva Hugo Bonneval al posto di Geoffrey Palis, che esce dai 23 di giornata. All’ala al posto di Teddy Thomas ecco Benjamin Fall, mentre a centro arriva Mathieu Bastareaud. Fuori anche Virimi Vakatawa e all’ala c’è Rémy Grosso. 

Non cambia la mediana, né la terza linea, mentre in seconda arriva Paul Gabrillagues al posto del punito Arthur Iturria. Tante le novità anche in panchina, dove entrano nei 23 di giornata Dany Priso, Romain Taofifenua, Kelian Galletier, Baptiste Couilloud, François Trinh-Duc e Gaël Fickou.

FRANCIA

15 Hugo Bonneval, 14 Benjamin Fall, 13 Mathieu Bastareaud, 12 Geoffrey Doumayrou, 11 Rémy Grosso, 10 Lionel Beauxis, 9 Maxime Machenaud, 8 Marco Tauleigne, 7 Yacouba Camara, 6 Wenceslas Lauret, 5 Sébastien Vahaamahina, 4 Paul Gabrillagues, 3 Rabah Slimani, 2 Guilhem Guirado, 1 Jefferson Poirot
In panchina: 16 Adrien Pelissié, 17 Dany Priso, 18 Cedate Gomes Sa, 19 Romain Taofifenua, 20 Kelian Galletier, 21 Baptiste Couilloud, 22 François Trinh-Duc, 23 Gaël Fickou

Foto – FFR

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Ti potrebbe anche interessare

5 commenti su “6 Nazioni: Francia, ecco il XV per l’Italia

  1. Se si considera una sorta di Francia B, si può dire che poi così male non sono messi…tante presenze in Top14, gente d esperienza che sa gestire il peso Delle partite, per loro questa è l ultima spiaggia per salvare la faccia.
    L unico a non convincermi è Bonneval, scelte che non capisco ma che vista la situazione, c erano altre poche scelte. Il ragazzo è giovane ma a Tolone non mi pare stia facendo una gran stagione .
    Pack pesantissimo nei primi 5 è più reattivo dietro. In panchina i rincalzi non mancano

  2. Bonneval è un ’90, non proprio un fantolino. Mi convince anche meno di Palis ma avrei preferito giocarmela contro il triangolo arretrato delle altre partite. Lamerat, invece, secondo me è una perdita consistente.

  3. Suonero’ come un disco rotto ma io ogni volta che leggo la formazione francese da qualche anno penso che non sia neanche lontanamente parente in termini di qualita’ e profondita’ alla Francia di 10, 15, 20 anni fa.
    Non mi sembrava una gran formazione quella delle prime due e ancor meno mi sembra questa…l’unica cosa che la Francia ormai da qualche hanno ha in abbondanza sono i kg ed i muscoli specialemtne davanti, ma di nuovo a costo di suonare come un disco rottto non vedo Jauzion, Poitrenaud, Clerc, Rougerie dietro e davanti non vedo i Bonnair, Dusautoir, Hari, BEtsen, Pelous, Thion…diro’ di piu’ non vedo neanche i Traille, MArty ed HEymans che non erano le prime scelte.
    Tanti kg e muscoli davanti, abrasivi quanto si vuole ma la qualita’ per me e’ altra cosa.

    @mal non sono un gran fan di Vaktawa ma forse meglio Grosso che lui per una squadra come l’Italia, concordo invece su Lamerat come grandissima perdita, ma poi guardo Basta e non sono convinto ci sia la capacita’ di contenerlo fisicamente.

    Non so la formazione dell’Italia quale sara’, ma qualunque essa sia non si potra’ pensare di batterli davanti ed ogni gameplan dovra’ stare lontano da quello fatto dall’IRlanda a PArigi, che se giochi a testate abvendo loro muscoli e kg in abbondanza ci vanno a nozze. Si riguardi alla Scozia e dove ha trovato le crebe dopo 30-40 minuti ed iniziato a metterci le dita dentro trovando gli spazi e forzando i falli. Fondamentale la difesa, l’Italia per me se la puo’ anche giocare ma deve difendere come fece col SAF nel 2016 e non come ha fatto nelle prime due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *