Pro 14: Zebre, colpaccio con Connacht

Si è conclusa allo Sportsground di Galway la sfida tra i bianconeri e gli irlandesi.

Vittoria esterna delle Zebre che a Galway si impongono con una prestazione buonissima, obbligando fin da subito Connacht a inseguire. Giammarioli apre le marcature al 19’, con gli irlandesi che nel primo tempo rispondono dalla piazzola per il 6-7 con cui si va al riposo. Nella ripresa, però, volano le Zebre. Prima Di Giulio al 47’, poi De Marchi al 65’ fanno scappare via i bianconeri. Al 73’ accorciano gli irlandesi, ma non basta, come non bastano i gialli a Mbandà e Parata, e le Zebre in tredici vincono 19-11.

Seconda trasferta irlandese consecutiva per le Zebre che, dopo la sconfitta a Limerick di sabato scorso, questa sera sono scese in campo a Galway contro il Connacht. I bianconeri sono rimasti sull’isola per preparare il 15 turno del Guinness PRO14 che ha visto Biagi e compagni sfidare i nero-verdi battuti all’andata a Parma 24-10 a Dicembre, ultima vittoria delXV di coach Bradley nel torneo. La sfida tra le due formazioni del girone A del torneo celtico ha visto in campo anche alcuni nazionali assenti nell’ultima gara perché impegnati con Irlanda ed Italia nel secondo turno del Sei Nazioni 2018: il XV del Nord-Ovest ha potuto così riabbracciare l’apertura Canna, il tallonatore Fabiani e la terza linea Mbandà. Forfait dell’ultimo minuto di Bello; il pilone argentino è stato sostituito nel riscaldamento da Tenga, con Chistolini che così è partito titolare nella prima linea bianconera.

Partono con decisione le Zebre che da subito mostrano piglio in attacco e determinazione in difesa. Dopo l’uscita in barella dell’ex Gaffney per un colpo alla testa, è il Connacht a portarsi avanti sfruttando l’indisciplina italiana. Rispondono subito i bianconeri con la bella meta di Giammarioli innescato dal break di Di Giulio. Il concittadino potrebbe portare ancora avanti la franchigia di base a Parma ma il TMO scozzese annulla la meta dell’ala dopo una splendida azione per un in avanti di Canna su Bordoli. Nel finale di tempo preme la mischia irlandese che trova tre falli che fruttano tre punti per il 6-7 che chiude il primo tempo.

Nella ripresa cresce la difesa italiana che blocca ogni assalto irlandese e allunga con la bella segnatura di Di Giulio dopo diverse fasi giocate nei 22 dei padroni di casa. I bianconeri vanno anche oltre il break grazie all’azione di Biagi che stoppa un calcio dalla base di Marmion. L’ovale è raccolto da De Marchi che segna la facile meta del 6-17, Canna trasforma e porta i suoi a +13. Nel finale cresce esponenzialmente l’indisciplina italiana che costa il giallo a Mbandà al 73° e la meta di Healy alla bandierina non trasformata che lascia i bianconeri oltre il break. Non basta un altro giallo all’80° per l’ex Parata al Connacht che esce sconfitto dallo Sportsground per la prima volta dopo 8 successi contro le Zebre e 8 vittorie consecutive in casa. La franchigia federale trova il suo primo successo in Irlanda della sua storia, il secondo esterno in stagione dopo la vittoria a Port Elizabeth in Sudafrica, e per la prima volta supera due volte in stagione il Connacht, sconfitto anche a Parma a Dicembre 24-10.

Connacht Vs Zebre 11-19

Connacht: Leader, Kelleher, Griffin, Farrell (19’ s.t. Ahki), Healy, Ronaldson, Blade (11’ s.t. Marmion); O’Brien (Cap), Dawai (7’ Muldoon, 15’ Dawai), Masterson (12’ s.t. Muldoon), Cannon, Thornbury (12’ s.t. Roux), Bealham (26’ s.t. Carey, 35’ s.t. Bealham), McCartney (26’ s.t. Heffernan), Coulson (26’ s.t. McCabe) (Non entrato: Carty)
Zebre: Gaffney (7’ Bordoli), Di Giulio, Bisegni, Afamasaga, Parata, Canna, Palazzani ( ‘ s.t. Raffaele); Giammarioli (34’ s.t. Minnie), Mbandà, Meyer, Biagi (cap), Tucker (10‘ s.t. Sisi), Chistolini (11‘ s.t. Tenga), Fabiani (29‘ s.t. D’Apice), Ah-Nau (21‘ s.t. De Marchi)
Arbitro: Adamson
Marcatori: 17‘ cp Ronaldson (3-0); 19’ m Giammarioli tr Canna (3-7); 40‘ cp Ronaldson (6-7); s.t. 6‘ m Di Giulio (6-12); 26’ m De Marchi tr Canna (6-19); 34’ m Leader (11-19)
Cartellini: al 33’ s.t. giallo a Mbandà al 40 ‘ s.t. giallo a Parata

Foto – Stefano Delfrate

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Ti potrebbe anche interessare

10 commenti su “Pro 14: Zebre, colpaccio con Connacht

  1. Non visto perche’ guardato l’Ulster, brave le Zebre, vincere in trasferta non e’ mai facile ed e’ senza dubbio un ottimo risultato per la franchigia parmigiana.

    1. Molto improbabile. Quasi un sogno sarebbe che si giocassero lo spareggio Champions (vuol dire Zebre quinte coi Cheetas nei primi 4 e Leoni 4 nel loro girone), ma è difficilissimo.

      Per gli spareggi….macché.

  2. Risultato in cui riponevo speranze ma per nulla facile e men che meno scontato.
    Contento anche per una prestazione di buon livello.
    Le Zebre ieri molto rognose e concentrate anche in difesa e questa è una bella notizia.
    Biagi e Mbandà miei personali mom con prestazioni solide e di qualità.
    Dai Zebrette!

  3. Guardato Ulster-Knights me la cercherò su youtube. Gran soddisfazione per Bradley, che se la merita tutta, e ottimo viatico per la squadra ne finale di stagione: con questo risultato migliora in valore assoluto l’anno scorso e può provare a fare di meglio nella sostanza, con tre in casa abbordabili e l’ultima a Treviso.
    CARDIFF OSPREYS Glasgow Leinster DRAGONS Benetton

  4. Sono sempre contento quando le Zebre vincono, poi fuori casa ha un valore aggiunto. Sono convinto che con questo allenatore e con un po’ di aggiunte di qualità l’anno prossimo si possa far male a molte squadre. Avanti così Zebre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *