Pro 14: Treviso vuole l’ottava meraviglia

Kieran Crowley ha annunciato la formazione che domani sfiderà i Dragons a Newport.

Dopo il settimo successo stagionale, quarto di fila, il quindicesimo round di Guinness Pro 14 della Benetton Treviso andrà in scena al Rodney Parade di Newport e vedrà i biancoverdi affrontare i padroni di casa. Il match in programma domenica alle 15.30 locali (16.30 italiane) sarà trasmesso in diretta sulla piattaforma streaming Eurosport Player.

Ancora una volta scelte obbligate per lo staff tecnico biancoverde che dovrà fare a meno dei 12 atleti convocati dalla Nazionale Italiana, ai quali si aggiungono anche le indisponibilità per infortunio di Robert Barbieri, Ignacio Brex, Angelo Esposito, Alberto De Marchi, Ornel Gega, Engjel Makelara, Michael Tagicakibau e Marco Riccioni che si è fermato questa mattina durante la rifinitura in Ghirada.

Coach Crowley conferma quindi, quasi completamente, la formazione che lo scorso weekend allo Stadio Monigo ha sconfitto Scarlets, campioni in carica della competizione, 22 a 12 conquistando anche il punto di bonus offensivo. Una delle due novità sarà rappresentata dalla presenza in campo di Ian McKinley a estremo coadiuvato nel triangolo allargato dalle ali Luca Sperandio e Monty Ioane, reparto dei centri occupato da Tommaso Iannone e da Luca Morisi. Mediana e apertura saranno affidate quindi a Tito Tebaldi e Marty Banks.

Nel reparto degli avanti la prima linea sarà composta da Matteo Zanusso, Tomas Baravalle e Tiziano Pasquali, secondo cambio in formazione rispetto a quella che ha disputato la gara contro gli Scarlets. Seconda linea occupata da Marco Lazzaroni e Irné Herbst. Capitan Alberto Sgarbi alla sua 200esima presenza in biancoverde e 100esima in Guinness PRO14 insieme a Marco Barbini e Whetu Douglas completeranno il XV dei Leoni.

Infine saranno due le novità anche tra gli uomini che siederanno inizialmente in panchina, ovvero Federico Zani costretto al rientro anticipato dopo l’infortunio al polpaccio sinistro ed Andrea Bronzini. Confermati invece Hame Faiva, Cherif Traore, Marco Fuser, Francesco Minto, Giorgio Bronzini e Marco Zanon, permit player proveniente dal Mogliano Rugby.

BENETTON TREVISO

15 Ian McKinley, 14 Luca Sperandio, 13 Tommaso Iannone, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane, 10 Marty Banks, 9 Tito Tebaldi, 8 Whetu Douglas, 7 Marco Barbini, 6 Alberto Sgarbi, 5 Irné Hebst, 4 Marco Lazzaroni, 3 Tiziano Pasquali, 2 Tomas Baravalle, 1 Matteo Zanusso
In panchina: 16 Hame Faiva, 17 Federico Zani, 18 Cherif Traore, 19 Marco Fuser, 20 Francesco Minto, 21 Giorgio Bronzini, 22 Marco Zanon, 23 Andrea Bronzini

Foto – Benetton Treviso

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

4 commenti su “Pro 14: Treviso vuole l’ottava meraviglia

  1. Cavolo peccato per Riccioni, speriamo niente di che…
    Sgarbi contro gli Scarlets ha fatto il suo in terza linea, ma il suo inserimento (confermato) a 6 ancora una volta fa porre domande sui permit… bella prima linea comunque, sia in campo che in panchina, sperando che Zani sia recuperato al 100%.
    Partita alla portata, Dragons che non danno nazionali quindi sono in formazione tipo, ma la vittoria sugli Scarlets da sicuramente morale. Forza leoni!

    1. Giocando l’Eccellenza avere i permit e` praticamente impossibile.
      L’unico e` Zanon che e` effettivamente di Treviso ma mandato a Mogliano per fare minuti in campo

  2. C,è comunque una notevole ” disparità” di trattamento tra Tv e zebre, nel rilascio dei giocatori convocati.

    La prova provata: Zanini che è appena appena pronto dopo infortunio,sarà costrutto a scendere in campo,
    Sgarbi terza….
    Cos sulla gestione giocatori anche di questa fase, non mi è pisciuto, esempio ricordo che ieri ha giocato e vinto ( quindi abile ad essere arruolato ) Rizzo, solo esempio.

Rispondi