Mondiali U20: ufficializzato il calendario

L’Italia affronterà nell’ordine la Scozia, l’Inghilterra e l’Argentina con l’obiettivo di centrare un posto nella top 8 iridata.

E’ in programma mercoledì 30 maggio il kick-off del World Rugby U20 Championship 2018 in Francia. L’Italia U20 farà il suo esordio alle 18.30 contro la Scozia allo “Stade de la Mediterranee” a Beziers. Il secondo match degli Azzurrini è in programma domenica 3 giugno a Perpignan contro l’Inghilterra alle 16.30, mentre la terza ed ultima partita del girone è n calendario giovedì 7 giugno alle 18.30 contro l’Argentina.  Le due partite della seconda fase (semifinali e finali) si disputeranno martedì 12 giugno e domenica 17 giugno.

“Il palcoscenico è di quelli importanti – ha dichiarato il CEO di World Rugby, Bill Beaumont –. Abbiamo tre eccellenti città ospitanti, luoghi fantastici e un interessante calendario di partite. Sono curioso di vedere all’opera alcuni giocatori che al termine del Mondiale U20 potranno essere protagonisti a livello internazionale con le rispettive Nazionali Maggiori”.

Questo il calendario delle partite dell’Italia U20

Scozia v Italia, mercoledì 30 maggio – “Stade de la Mediterranee”, Beziers
Inghilterra v Italia, domenica 3 giugno – “Stade Aime-Giral”, Perpignan
Italia v Argentina, giovedì 7 giugno – “Stade de la Mediterranee”, Beziers
Semifinali, martedì 12 giugno
Finali, domenica 17 giugno

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

2 commenti su “Mondiali U20: ufficializzato il calendario

  1. Non avendo fatto bene lo scorso anno non potevamo aspettarci in IRlanda un girone semplice. La Francia l’abbiamo vista alla prima del 6N e mi sembra una squadra buona, bei piloni incluso il figlio di Trevor Brennan che gioca per loro, ma soprattutto l’apertura Ntamack che mi ha veramente impressionato.
    Dei Baby Boks so poco ma son sempre una squadra complicata da affrontare e che porta una massiccia dose di muscoli sempre e negli anni che riescono a combianrci qualche elemento tecnicamente valido diventano pericolosi.
    Resta la Georgia, non so quanti siano al secondo giro per loro dopo lo scorso anno, negare il fatto che come movimento stiano migliorando quando a livello di U18 e’ qualche anno che raccolgono buoni risultati ed a conti fatti si son salvati con la U20 lo scorso anno.

    PEr noi, squadra che secondo me e’ emdiamente meglio di quella dell’anno scorso nonostante l’assenza di una stella (anche se caelen Doris che era quello piu’ atteso e’ furoi per infortunio) ma che e’ molto lontana da quella del 2016…anche se nel 2016 al 6N non strabiliammo ma crescemmo nell’arco del torneo e nei mesi successivi. Per me sara’ un’altra JWC di sofferenza.

Rispondi