6 Nazioni Under 20: Bianchi e Manni squalificati

L’Italia perde i due giocatori per il resto del Torneo juniores dopo che la commissione giudicante li ha squalificati per 4 e 7 settimane

Costa cara la trasferta irlandese all’Italia Under 20 di Roselli e Moretti. Jacopo Bianchi e Lodovico Manni, infatti, sono stati squalificati per 4 e 7 settimane rispettivamente e, dunque, il loro 6 Nazioni juniores finisce qui. Per Bianchi la punizione nasce dallo spear tackle che già gli era costato il cartellino rosso al 9′ del primo tempo e che ha obbligato gli azzurrini a giocare 70 minuti in inferiorità numerica.

Lodovico Manni, invece, è stato punito per uno stamping avvenuto al 41′ della stessa partita. Il giocatore per liberarsi di un giocatore che lo tratteneva da terra lo ha colpito con la suola della scarpa. Per questo motivo la commissione giudicante del 6 Nazioni ha inizialmente punito il giocatore con 12 settimane di stop, ma vista la giovane età e l’inesperienza ha poi ridotto la squalifica a sette settimane.

Foto – Facebook/Lodovico Manni

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

2 commenti su “6 Nazioni Under 20: Bianchi e Manni squalificati

  1. Squalifiche che purtroppo ci stanno (lo stamping me l’ero perso).
    Certo che ste trattenute a terra, blocco sulle guardie, pulizie alla viva il parroco (no che per esempio, un Irlandese nel primo tempo va a pulire diretto di spalla su uno dei nostri – se non sbaglio proprio Manni – che era a tipo mezzo metro dalla ruck, e già a terra. Li l’arbitro non se ne accorge, lo fa il guardalinee, ma solo punizione. Non lo metto sullo stesso livello di uno stamping, ma finchè qui si puniscono in maniera esemplare solo i falli più “spettacolari”, non andiamo da nessuna parte).
    Ora vediamo chi chiamano al loro posto.

  2. Io non ho mai giocato a rugby, ma da profano dico che se viene punito la stamping dovrebbe essere punito anche chi lo ha provocato, tanto più che ostacolare un avversario da terra è chiaramente un’azione antigioco volontaria

Rispondi