6 Nazioni femminile: l’Italia lotta, ma non basta

Si è concluso a Donnybrook il match tra le azzurre e le irlandesi, valevoli per il secondo turno del Torneo in rosa.

Match equilibrato e difficile a Donnybrook per le azzurre che affrontano l’Irlanda. Primo tempo caratterizzato da molti errori da entrambe le parti, brutti infortuni che fermano a lungo il gioco e nei primi 40′ l’unica meta arriva nella prima parte del match da parte delle padrone di casa. Azzurre che rispondono nel finale, prima con una bellissima azione di Maria Magatti, poi dal fallo delle padrone di casa che fa chiudere il primo tempo sul 7-3 per l’Irlanda. Nella ripresa soffrono le azzurre, sempre chiuse in difesa e 66′ l’Irlanda passa ancora scappando via. Irlanda che va ancora in meta al 76′, mentre a tempo scaduto arriva la meta azzurra per il 21-8 finale. Italia che, così, non riesce piazzare il colpaccio, confermando che il work in progress è ancora attivo e le azzurre devono ancora crescere molto.

L’Irlanda riesce a sbloccare il risultato al primo vero affondo al 9’ con la meta di Williams, abile ad infilarsi tra le maglie azzurre. La trasformazione di Briggs sposta il parziale sul 7-0. Il match è molto duro ed equilibrato con tre sostituzioni nei primi 25 minuti che vedono l’esordio con la maglia dell’Italdonne di Giada Franco che rileva Valentina Ruzza. Le Azzurre si tuffano in attacco e riescono ad accorciare le distanze al termine della prima frazione di gioco con un calcio piazzato di Michela Sillari al 42’ che vale il 7-3 all’intervallo.

Ripresa del gioco ruvida e con entrambe le squadre che non riescono ad oltrepassare la difesa avversaria. L’Italia gioca alla pari con le padrone di casa che nella parte finale della partita premono sull’acceleratore portandosi sul 14-3 al minuto 66 con la meta di Griffin trasformata da Briggs. Passano dieci minuti e il copione si ripete con il capitano e il numero 10 irlandese che incrementano il proprio score realizzativo spostando il parziale sul 21-3. Nel finale reazione d’orgoglio per il XV di Andrea Di Giandomenico con Eleonora Ricci che trova i suoi primi punti in maglia azzurra al 79’ inchiodando il risultato sul 21-8 con Sillari che fallisce la trasformazione.

Prossimo impegno per la Nazionale Italiana femminile in calendario sabato 24 febbraio alle 21 contro la Francia nell’incontro valido per la terza giornata del Women’s Six Nations.

Irlanda v Italia 21-8

Dublino, “Donnybrook Stadium” – domenica 11 febbraio
Irlanda: Flood; Williams, Fitzhenry, Naoupu (18’-25’ Claffey), Miller (4’ McLaughlin); Briggs (77′ Claffey), Hughes (49′ Cronin); Griffin (cap.), Molloy, Caplice (79′ McMahon); Friday, Fitzpatrick; Reidy (49′ Lyons), Moloney (61’ O’Connor), Peat (79′ Feely)
Italia: Furlan; Stefan, Sillari, Rigoni, Magatti; Busato (66′ Muzzo), Barattin (cap.); Arrighetti, Locatelli, Veronese; Duca, Ruzza (25’ Franco); Gai, Bettoni, Ricci
Arb. Tim Baker (Hong Kong)
Marcatori: p.t. 9’ m. Williams tr. Briggs (7-0); 42’ c.p. Sillari (7-3); s.t. 66’ m. Griffin tr. Briggs (14-3), 76’ m. Griffin tr. Briggs 21-3; 79’ m. Ricci (21-8)

Foto – Ruben Reggiani

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Rispondi