6 Nazioni: Galles che vince non si cambia

Warren Gatland ha annunciato la formazione che sabato sfiderà l’Inghilterra a Twickenham. Novità solo in panchina.

Torna a disposizione George North e partirà dalla panchina. E’ questa l’unica novità nei 23 di giornata del Galles che sabato pomeriggio tenteranno il colpaccio a Twickenham contro l’Inghilterra. Dopo la netta e convincente vittoria sulla Scozia, dunque, non cambia nulla – o quasi – Warren Gatland che dà fiducia ai ragazzi scesi in campo pochi giorni fa per puntare al bis.

GALLES

15 Leigh Halfpenny, 14 Josh Adams, 13 Scott Williams, 12 Hadleigh Parkes, 11 Steff Evans, 10 Rhys Patchell, 9 Gareth Davies, 8 Ross Moriarty, 7 Josh Navidi, 6 Aaron Shingler, 5 Alun Wyn Jones, 4 Cory Hill, 3 Samson Lee, 2 Ken Owens, 1 Rob Evans
In panchina:16 Elliot Dee, 17 Wyn Jones, 18 Tomas Francis, 19 Bradley Davies, 20 Justin Tipuric, 21 Aled Davies, 22 Gareth Anscombe, 23 George North

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Ti potrebbe anche interessare

3 commenti su “6 Nazioni: Galles che vince non si cambia

  1. Cubby proprio non lo vede, sarà questone di diottrie. Con le mie vedo Navidi 8, Shingler 6 e Cubby 7. Tipuric, sembra una bestemmia, dove lo mette Gattoland.

  2. PEr quanto anche io straveda per Cubby devo dire che la formazione ha girato cosi’ bene che di cambi era difficile vederne. Ovviamente a Twickenham sara’ tutta un’altra partita ma occhio a non sottovalutare il galles

    1. A me convince fino lì Moriarty: Navidi da 8 ha giocato tanto, nessuno dei due è Faletau e quello dei Blues con Cubby per me sarebbero tanta roba per riempire di sabbia le mutande di Diabolik.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *