6 Nazioni: Irlanda, il XV per espugnare Parigi

Joe Schmidt ha annunciato la formazione che sabato sfiderà la Francia nel primo turno del NatWest Sei Nazioni.

Poche sorprese nell’Irlanda che si appresta a esordire nel 6 Nazioni 2018 a Parigi contro la Francia. Al netto degli indisponibili, infatti, non rimescola particolarmente le carte Joe Schmidt che si affida a un XV di sicura competenza ed esperienza per espugnare il campo dei Bleus e candidarsi con ovvia rivale dell’Inghilterra al titolo.

Sono solo tre, infatti, gli esordienti nel Torneo e più precisamente James Ryan che strappa il posto a David Toner in seconda linea, mentre nella trequarti prima volta al Sei Nazioni per Bundee Aki e Jacob Stockdale. Per il resto, invece, tanta esperienza e qualità con Josh van der Flier che prende il posto dell’infortunato Sean O’Brien.

IRLANDA

15 R Kearney, 14 K Earls, 13 R Henshaw, 12 B Aki, 11 J Stockdale, 10 J Sexton, 9 C Murray, 8 CJ Stander, 7 J van der Flier, 6 P O’Mahony, 5 J Ryan, 4 I Henderson, 3 T Furlong, 2 R Best, 1 C Healy
In panchina: 16 S Cronin, 17 J McGrath, 18 J Ryan, 19 D Toner, 20 D Leavy, 21 L McGrath, 22 J Carbery, 23 F McFadden

Foto – Instagram/irishrugby

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

3 commenti su “6 Nazioni: Irlanda, il XV per espugnare Parigi

  1. Formazione che era stata preannunciata da un paio di giorni da alcuni media. Nessuna scelta veramente sorprendente alla fine dei conti.
    Prima linea: in questa stagione complici anche i postumi post-Lions Healy sta performando meglio quindi giusto che parta lui titolare con Best e Furlong, McGrath dalla panca puo’ portare impatto in mischia ordinata con Ryan, mentre Cronin piu’ come ball carrier.
    In seconda Ryan inizia ad imporsi anche in Nazionale a discapito di un Toner che forse non sta attraversando il suo miglior momento. Il pericolo e’ perdere un punto fermo si lineout come Devin ma tra James, POM e CJ le opzioni valide ci sono. James Ryan che con Henderson forma una coppia di seconde molto forti nel portar palla e nel supportare la mischia, e soprattutto tanto lavoro sui bd in difesa dove entrambi sono abili ad attaccare l’ovale e forzare turnovers.
    Il posto di SOB va senza tante sorprese a Van der Filer, fetcher puro ed instancabile lavoratore sui bd ed indifesa, con lui POM e CJ insieme ad Henderson e Ryan i BD per i francesi non saranno facili. Leavy dalla panchina e’ un altro che puo’ portare impatto e dinamicita’ mantenedo comunque uno standard difensivo e sui bd alto. Tra Henderson che puo’ scalare a 6 e Leavy che bene o male puo’ giocare sia 6 che 7 Schmidt si assicura anche elasticita’ nei cambi. Penso che vedremo parecchie volte i ball carriers testareil canale del 10 in difesa.
    La mediana e’ quella se stanno bene, poco da discutere con un Murray per me sempre piu’ uomo chiave di questa squadra. Sicuro che Vakatawa e Thomas alle ali saranno altamentet testati col box kicking di Conor ed i calci tattici di Johnny. McGrath-Carbery i sostituti, non so quanto li si vedra’ in campo…anche se Carbery puo’ entrare da estremo alal bisogna.
    Aki-Henshaw anche era prevedibile visto l’infortunio di Ringorse, sicuramente una coppia che difensivamente puo’ fare benissimo, henshaw ormai dal lato difensivo e’ una sicurezza e nel Leinster quando O’Loughlin o anche Ringorse giocano con lui giocano molto meglio di quando invece lui non c’e’. La vera questione e’ capire se in attacco riusciranno a portare qualcosa in piu’…ma qui si va anche sul quanto sara’ loro consentito di rischiare, entrambi avrebbero handling skills per provarci ma se il game plan non lo permette c’e’ poco da fare. Due giocatori che comunque sanno e possono trovare il break. Per i franzosi attaccare la’ in mezzo comuqnue con loro due sara’ dura.
    Sulle ali con Earls in forma straordinaria torva spazio Stockdale forse un po’ appannato nelle ultime settimane, Joe Schmidt non rischia a Parigi il debutto di Larmour che secondo me pero’ nel torneo trovera’ spazio. Se messi engli spazi come l’Irlanda saprebbe fare sono due giocatori pericolosissimi, Stockdale deve ritrovare un po’ la forma ma i suoi inserimenti al centro possono essere un’arma importantissima per questa Irlanda. Kearney come sempre e’ l’uomo cui Joe si affida ad estremo, non ha piu’ i lampi di un tempo pero’ si dimostra quasi sempre solido ed efficace nelle partite che contano.
    McFadden in panca per la gran forma che sta mostrando.

Rispondi