6 Nazioni: Italia, partita la caccia agli inglesi

Da oggi azzurri in ritiro in vista dell’esordio nel NatWest 6 Nazioni di domenica prossima a Roma.

La Nazionale Italiana Rugby torna a radunarsi questa sera presso il Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” di Roma: una settimana esatta separa i 31 Azzurri convocati dal CT Conor O’Shea dal debutto nel NatWest 6 Nazioni 2018, al via domenica prossima allo Stadio Olimpico (ore 16, diretta DMAX canale 52 dalle 15.20) contro i Campioni in carica dell’Inghilterra.

Con lo Stadio Olimpico che viaggia verso l’esaurito per il debutto contro il XV della Rosa e poche migliaia di biglietti ancora disponibili nei vari settori, Parisse e compagni avranno modo di iniziare ad avvertire il calore dei propri fans domani alle 15.00, in occasione dell’allenamento aperto al pubblico in programma all’Acqua Acetosa.

Una prima seduta collettiva per iniziare a provare i movimenti offensivi e difensivi e per fornire al CT O’Shea e al suo staff le prime indicazioni per scegliere la formazione titolare per il 4 febbraio, che verrà ufficialmente annunciata in conferenza stampa dal CT O’Shea e dal Manager Luigi Troiani venerdì pomeriggio. La rosa dell’Italia vede 15 atleti provenienti dalla Benetton Rugby, 13 dalle Zebre, il solo Licata in rappresentanza dell’Eccellenza e i due veterani Parisse e Ghiraldini impegnati nel Top14 francese con Stade Francais e Stade Tolousain: O’Shea lancia nel Torneo un gruppo giovane, con un’età media di poco inferiore ai 26 anni e una media presenze di 20 apparizione in azzurro, con Parisse (129 caps), Zanni (99 caps) Ghiraldini (89 caps) e Gori (65 caps) ad alzare sensibilmente il dato, che scende a meno di 10 caps medi.

Quattordici gli esordienti assoluti nel Torneo: i piloni Ferrari, Pasquali, Quaglio e il baby Riccioni, il tallonatore Bigi, Budd tra le seconde linee, i flanker Giammarioli, Licata e Negri, il numero dieci McKinley e i trequarti Boni, Castello, Hayward e Minozzi.

ITALRUGBY – convocati

Piloni
Simone FERRARI (Benetton Rugby, 8 caps)
Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 20 caps)
Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 2 caps)
Nicola QUAGLIO (Benetton Rugby, 2 caps)
Marco RICCIONI (Benetton Rugby, esordiente)

Tallonatori
Luca BIGI (Benetton Rugby, 6 caps)
Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousain, 89 caps)
Oliviero FABIANI (Zebre Rugby Club, 4 caps)

Seconde linee
George BIAGI (Zebre Rugby Club, 19 caps)
Dean BUDD (Benetton Rugby, 6 caps)
Federico RUZZA (Benetton Rugby, 3 caps)
Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 99 caps)

Flanker/n.8
Renato GIAMMARIOLI (Zebre Rugby Club, 1 cap)
Giovanni LICATA (Fiamme Oro Rugby, 3 caps)
Maxime Mata MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 11 caps)
Sebastian NEGRI DA OLEGGIO (Benetton Rugby, 2 caps)
Sergio PARISSE (Stade Francais, 129 caps)
Abraham STEYN (Benetton Rugby, 17 caps)

Mediani di mischia
Edoardo GORI (Benetton Rugby, 65 caps)
Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 8 caps)

Mediani d’apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 33 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 25 caps)
Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, 3 caps)

Centri-Ali-Estremi
Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 8 caps)
Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 45 caps)
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 7 caps)
Tommaso BONI (Zebre Rugby Club, 8 caps)
Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 5 caps)
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 3 caps)
Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club, 3 caps)
Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby Club, 14 caps)

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Ti potrebbe anche interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *