Challenge Cup: Zebre al completo per l’Agen

Micheal Bradley ha annunciato la formazione che domani concluderà la sua avventura europea.

Domani alle ore 15 le Zebre Rugby torneranno tra le mura amiche dello Stadio Lanfranchi nell’ultima sfida prima della pausa per il Sei Nazioni 2018. Avversari di Castello e compagni saranno i francesi dell’Agen che per la prima volta affronteranno le Zebre a Parma. La gara è valida per il sesto ed ultimo turno della fase a gironi della coppa europea EPCR Challenge Cup: entrambe le squadre non hanno nessuna velleità di classifica nel girone 3 che ha visto qualificarsi ai quarti di finale i francesi del Pau e gli inglesi del Gloucester, avversari questa sera in Inghilterra.

Le due formazioni si sono affrontate nel turno iniziale della campagna europea tre mesi fa; allo Stade Armandie la vittoria andò ai padroni di casa che superarono i bianconeri in una gara mai in discussione. Il XV del Nord-Ovest cercherà la prima vittoria nell’edizione 2017/18 della competizione, successo che potrebbe permettere al XV di coach Bradley di superare proprio i biancoblù dell’Aquitania in classifica e chiudere al terzo posto. Le Zebre hanno già superato due formazioni del massimo campionato francese nella EPCR Challenge Cup al Lanfranchi: il Brive nell’edizione 2014/15 e La Rochelle nell’edizione 2015/16.

Per l’occasione lo staff tecnico bianconero schiera la migliore formazione possibile: rientrano i nazionali a riposo lo scorso fine settimana a Pau, in un XV iniziale che vede ben 11 cambi e 12 Azzurri che da domenica sera saranno nel ritiro romano della nazionale italiana che prepara l’esordio nel Sei Nazioni del 4 Febbraio a Roma contro l’Inghilterra. Mantengono la loro maglia da titolare i trequarti Boni e Bisegni e gli avanti Sisi e Licata. Il permit player -tesserato con le Fiamme Oro Rugby nel massimo campionato italiano- è reduce dalle due mete segnate allo Stade du Hameau sabato scorso: in totale sono tre le mete in due partite per il siciliano all’esordio nella coppa europea.

Curiosità anche per questo fine settimana per quel che riguarda il direttore di gara della sfida. Dopo aver tenuto a battesimo con le Zebre l’arbitro donna -l’irlandese Neville- sabato scorso a Pau, domani al Lanfranchi per la prima volta i bianconeri saranno diretti da un fischietto della federazione della Romania, il 33enne Iordachescu fischietto di punta romeno che vanta direzioni a livello internazionale in diversi test match, al mondiale U20, nel campionato francese PROD2 nelle coppe europee EPCR Challenge Cup e Continental Shield.

ZEBRE
15 Matteo Minozzi, 14 Giulio Bisegni, 13 Tommaso Boni, 12 Tommaso Castello, 11 Mattia Bellini, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Giovanni Licata, 7 Johan Meyer, 6 Maxime Mbandà, 5 George Biagi, 4 David Sisi, 3 Eduardo Bello, 2 Oliviero Fabiani, 1 Andrea Lovotti
In panchina: 16 Tommaso D’Apice, 17 Cruze Ah-Nau, 18 Dario Chistolini, 19 Leonard Krumov, 20 Derick Minnie, 21 Edoardo Padovani, 22 Guglielmo Palazzani, 23 Giovanbattista Venditti

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Rispondi