Italseven: Simone Ragusi torna in azzurro

Andy Vilk ha annunciato i convocati per il primo raduno del 2018 della nazionale di rugby 7s.

Andy Vilk, responsabile tecnico della Nazionale Italiana 7s maschile, ha convocato venti giocatori per il primo raduno del 2018, in programma a Parma dal 9 all’11 gennaio.

L’Italseven tornerà a radunarsi sempre a Parma la settimana seguente e ancora a Roma dal 5 al 9 febbraio, insieme ai vice campioni olimpici dell’Inghilterra e all’Irlanda, mentre un quarto collegiale è in calendario a Lisbona dal 20 al 25 febbraio in vista della partenza per il Sudafrica dove, sino al 5 marzo, la Nazionale “olimpica” sarà di scena a Johannesburg nel “Sun City 7s Tournament”.

“E’ il primo raduno del 2018 e di questa nuova stagione e non vedevamo l’ora di iniziare” ha dichiarato il responsabile Seven Orazio Orancio “Abbiamo dei mezzi e un potenziale di qualità in vista di un anno importante per la formazione e il consolidamento del nostro progetto da costruire per arrivare a un gruppo di atleti specializzati. Riprenderemo il nostro percorso per essere subito competitivi nel circuito europeo con un programma intenso che ci porterà a incontrarci più volte nei prossimi mesi”.

ITALSEVEN – convocati
Nicolò ALBANO (Rugby Parabiago)
Gianmarco AMADASI (Rugby Viadana 1970)
Diego ANTL (Lazio Rugby 1927)
Francesco BONAVOLONTA’ (Lazio Rugby 1927)
Lorenzo Maria BRUNO (Lyons Piacenza)
Massimo CIOFFI (Femi-CZ Rovigo)
Paolo CORTELLAZZO (Petrarca Rugby)
Lorenzo CROTTI (Rugby Perugia)
Daniele DI GIULIO (Lazio Rugby 1927)
Vittorio DOTTI (ASR Milano)
Matteo FALSAPERLA (Lafert San Donà)
Filippe LOMBARDO (Lazio Rugby 1927)
Simone RAGUSI (Petrarca Padova)
Edward REEVES (Lafert San Donà)
Pietro RIGUTTI (Rugby Udine)
Jacopo SALVETTI (Petrarca Padova)
Dario SCHIABEL (Lafert San Donà)
Josè Ignacio SPINELLI (Rugby Viadana 1970)
Elia VENCO (Femi CZ Rovigo)
Luca ZINI (CUS Genova)

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Rispondi