6 Nazioni: Galles azzoppato dagli infortuni

Warren Gatland si trova con tanti dubbi a meno di un mese dall’esordio nel Torneo continentale.

E’ un Galles pieno di problemi quello che si sta avvicinando all’esordio nel prossimo NatWest 6 Nazioni, che partirà il prossimo 3 febbraio. Warren Gatland, infatti, sta facendo i conti con un’infermeria che si sta riempendo troppo velocemente e con nomi importanti.

A inizio dicembre il Galles aveva già perso uno dei suoi leader più rappresentativi, Sam Warburton, che si è sottoposto a un’operazione per risolvere i problemi che da tempo si trascinava al ginocchio. Con lui è fermo da tempo, e non recupererà per il 6 Nazioni, anche un altro pezzo da novanta, cioè il centro Jonathan Davies.

Negli ultimi giorni, però, a loro si sono aggiunti anche altri campioni. L’ultimo della serie è la forte ala George North, infortunatosi al ginocchio nell’ultimo turno di Premiership. Per lui un mese almeno di stop e, dunque, sarà a disposizione solo nei turni successivi del torneo. Dubbi anche sulla presenza di Dan Lydiate, con la terza linea che si è infortunato al bicipite e ora si dovrà capire quanto lungo sarà lo stop, anche se si parla di non meno di 6/8 settimane.

Altro nome in forte dubbio, anche se meno altisonante, è quello di Hallam Amos, anche lui infortunatosi nelle ultime settimane alla caviglia e che potrebbe perdere almeno la prima parte del torneo. Insomma, per un Galles che già è pieno di dubbi dopo un 2017 non entusiasmante i grattacapi continuano ad aumentare.

Foto – Flickr/Marc

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Rispondi